Alanno

Alanno

Frazioni

Alanno Stazione, Colle Grande, Costa delle Plaie, Oratorio, Prati, Sant’Agata Case, Sperduto, Ticchione

Dati e curiosità

  • altitudine: 307 m
  • superficie: 32 km quadrati
  • nome degli abitanti: alannesi 
  • santo Patrono: San Biagio
  • festa patronale: 3 febbraio

Storia

  • Epoca italica e preromana
    Sono stati scoperti insediamenti in località Collegrande.
  • Epoca longobarda
    Vi risale il primo nucleo abitativo, di cui abbiamo menzione per la prima volta in un privilegio imperiale dell’884.
  • Epoca medievale
    Fu donato da Ludovico II all’abbazia di S. Clemente a Casauria, della quale rimase feudo e ne seguì le sorti fino al 1731.
  • IV decennio del XVIII secolo
    Divenne feudo dei d’Aquino, dei Riccardi, dei Carracciolo e dei Leognani-Fieramosca.

Da visitare

Centro storico
Il paese si sviluppa in lunghezza sulla sommità di un colle, sul  dirupo a Nord e sul degradare del crinale dall’altro lato. E’ composto da un centro storico di forma allungata, in origine circondato da mura, e da una zona esterna di costruzione più recente risalente ai tempi moderni. L’abitato si sviluppa intorno ad un asse viario centrale che attraversa tutto il borgo.

Chiesa di  Santa Maria delle Grazie
La chiesa si trova  fuori dal paese, sul colle opposto, in posizione un po’  isolata. Presenta l’interno a navata unica con due campate  e abside poligonale. Caratteristici risultano il  portale del 1505 con rappresentazione di deposizione nella lunetta, e l’altare in pietra datato 1642 con parte superiore barocca; L’interno è un trionfo di stile barocco: affreschi, statue e stucchi  riferibili  al  milanese Donato Ferada che li terminò intorno al 1675 circa.  le pareti dell’abside recano affreschi attribuiti alla scuola di Andrea Delitio. Nell’altare maggiore, realizzato nel 1642, spicca, dipinta a tempera su tavola, un’icona tricuspidale al cui centro è raffigurata la Vergine tra angeli e i Santi Sebastiano e Gregorio: l’opera era stata in passato attribuita alla scuola del Pinturicchio (fine XV – inizi XVI sec.). Per la visita rivolgersi al signor Ettore Alberico (085.8573766)

Chiesa di San Francesco (definita di San Pancrazio)
E’ ubicata appena fuori dal centro storico, davanti ai giardini. E’ annessa a un complesso monastico esistente nelle fonti storiche già nel XIV secolo e radicalmente rinnovato nel 1577. La facciata presenta un prospetto con pronao edificati nel 1880 in laterizio con una interessante facciata in cotto caratterizzata da giochi di spazi pieni e vuoti. L’interno, ormai barocco, conserva dipinti su tela del pittore Ranieri di Guardiagrele realizzati nel 1794.

Chiesa di Santa Maria Assunta
La chiesa è ubicata all’interno del centro storico. Costruita su un precedente edificio di culto di XII secolo venne distrutta dal terremoto del 1915 e riedificata più volte  fino all’ultima ristrutturazione del 2004.  All’interno sono conservate tre pregevoli tele raffiguranti  un’Ascensione di Cristo del 1601, una Madonna della Misericordia del 1630 e una Madonna del Rosario cinquecentesca a forma di lunetta ogivale; degne di nota anche due statue: una ?Madonna della Misericordia’ in legno policromo del XIV sec. e un S.Clemente in pietra appartenente probabilmente alle fasi dell’edificio di culto del XII secolo. Nel  lato sinistro è incastonato un piccolo capitello antico di riuso.

Casa Gasbarri

Mura e castello
Nel paese è possibile ammirare i resti dei bastioni della cinta muraria e della torre del castello. La prima è una torre circolare, di XIV secolo, che probabilmente faceva parte di una cinta muraria fortificata che delimitava il centro storico;  l’altra torre è a pianta rettangolare, di XV secolo, e probabilmente sorvegliava l’esterno del borgo. Quest’ultima presenta sulla sommità guglie e feritoie.

Diga di Alanno
Non manca nei dintorni del paese un esempio di archeologia industriale: nel 1931, ad opera dell’ingegnere Alessandro Calzoni, fu inaugurata la grande diga del  terzo salto sul Pescara, che affiancata da un’opera di scarico delle piene alimenta la centrale idroelettrica di Alanno. Nel corso degli anni quel bacino artificiale si è andato piano piano interrando fino a creare una vasta palude che è divenuta un prezioso riparo per specie diverse di uccelli acquatici. Ecco qui la creazione della nota Oasi del WWF, denominata proprio “Diga di Alanno”.

Immagini di Alanno

vedi tutte le foto di Alanno

Articoli culturali

cerca articoli culturali su Alanno in Cultura inAbruzzo

Produzioni tipiche

Eventi

17 Gennaio
Festa di Sant’Antonje.

2° metà di giugno
SS. Emidio e Gabriele dell’Addolorata . Festa popolare in onore dei  Santi protettori .

Venerdì Santo
Processione.  La solenne processione del Venerdi’  Santo tenuta dagli Incappucciati fino al commovente incontro della sacra urna del Cristo Morto con l’Addolorata.

16 luglio
Festa della Madonna del Carmine.

Luglio
Sagra della lenticchia e del fritto. Protagoniste lenticchie e pizze fritte, una festa ormai giunta alla XXVII edizione.
Sagra dei sapori d’Alanno. Dedicata ai prodotti tipici del territorio di Alanno.

Agosto
Rievocazione delle antiche tradizioni contadine. La vita campestre riproposta in ogni sua sfaccettatura: antichi attrezzi, strumenti, lavorazioni artigianali e pietanze.

7-8 agosto
Feste patronali  S.Donato, S.Biagio, S.Emidio. Festeggiamenti religiosi in onore dei santi patroni.

21-22 agosto
Festa  S. Gabriele. Festeggiamenti religiosi in onore di S.Gabriele.

13 ottobre
Festa della Madonna delle Grazie. Processione che accompagna la statua della Madonna delle Grazie in tutte le contrade del paese.

12-13 dicembre
“La Pastorella”.  Ogni anno, nella notte tra il 12 e il 13 dicembre, dalla chiesa della Madonna del Carmine, dove e’ posta la statua di S.Lucia, parte la tradizionale ‘Pastorella’ che attraversa le varie zone e vie del territorio comunale accompagnata da una  Nenia Natalizia importata dal Nord Europa alla fina dell’800 dalla Banda di Alanno.

Ricettività

  • Ristorante *** Hotel Villa Alessandra – Via Circonterranea 51
  • Ristorante Coccialonga – Contrada S.Cassiano 45
  • Ristorante Pallant – Contrada Oratorio
  • Ristorante Ristoro Del Brigante – Contrada S.Emidio 50
  • Ristorante La locanda del cacciatore – Via S. M. del Carmine 44
  • Ristorante Odoardi Franco – Via S.Cassiano 45
  • Azienda Agrituristica Nobile Casato – Contrada Circonterranea 82
  • Agriturismo Valle Rosa del Cigno – Località Colle Rotondo o Sperduto
  • Agriturismo Casa di Sergio – Contrada S.Cassiano Km.2.900

Informazioni turistiche

Municipio
Piazza Trieste 8
tel. 085 8573101
fax. 085 8573101
email: comune@comune.alanno.pe.it

Per  visitare la chiesa di Santa Maria delle Grazie rivolgersi al signor Ettore Alberico (085.8573766)

Potreste trovare interessanti anche questi articoli:

  • Putroppo non ci sono articoli su questo argomento.




Lascia un Commento

Si prega di inserire solo commenti inerenti l'articolo e l'argomento trattato.