inAbruzzo | Montagna estiva: Valle dell’Aterno e Piana di Navelli
555
post-template-default,single,single-post,postid-555,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Montagna estiva: Valle dell’Aterno e Piana di Navelli

Valle dell'Aterno e Piana di Navelli: guida turistica

Luoghi turistici della Piana di Navelli

La Piana dei Navelli e la vicina valle del fiume Aterno, con i loro territori incontaminati e la ricchezza di borghi impreziositi da meraviglie storiche, costituiscono un comprensorio davvero singolare. Questa terra di mezzo abruzzese costituisce il tessuto di collegamento tra catena del Gran Sasso, ad est, e massiccio del Sirente-Velino, ad ovest. I maggiori centri della Piana dei Navelli sono Poggio Picenze, Barisciano e San Pio delle Camere, con i loro castelli, Prata d’Ansidonia, Caporciano, Civitaretenga, Navelli, famosa per la produzione dello zafferano, e Collepietro. La piana è percorsa per tutta la sua lunghezza da uno dei maggiori tratturi abruzzesi, i percorsi che i pastori del passato usavano per la transumanza (lo spostamento stagionale tra i pascoli estivi d’alta quota e la Puglia, dove si andava a svernare). I tracciati dei tratturi possono esser percorsi a piedi, a cavallo o in mtb, fermandosi di tanto in tanto ad osservare le antiche chiese, presenti lungo il percorso, delle quali Santa Maria dei Cintorelli ne è un esempio.

Luoghi turistici della Valle dell’Aterno

Il territorio di questa valle molto profonda, pur essendo meno elevato rispetto a quello della piana dei Navelli è più aspro; i borghi risultano quindi arroccati sui due versanti. Ai piedi del Sirente si trovano le grotte naturali di Stiffe, senza dubbio le più suggestive della regione; queste si uniscono per bellezza e fascino, al fiume sotterraneo che crea una grande cascata. Visitando i vicini centri di Fontecchio e Tione degli Abruzzi è possibile salire verso la montagna per esplorare gli antichi villaggi dei pastori, detti Pagliare. Al massiccio del Sirente si giunge poi tramite Secinaro.

Ricettività nella Valle dell’Aterno e nella Piana di Navelli

Alloggio e ristoro si trovano in tutti i borghi: B&B, case e camere in affitto, agriturismi e locande. Una proposta ricettiva molto interessante è offerta dal convento ristrutturato di San Colombo a Barisciano. Mentre un borgo isolato e suggestivo è quello di San Benedetto in Perillis.