inAbruzzo | Castiglione a Casauria
1060
post-template-default,single,single-post,postid-1060,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Castiglione a Casauria

Castiglione a Casauria

Frazioni

Madonna della Croce, San Clemente a Casauria, Cervarano, Piano da Capo, Piano del Ponte 

Dati e curiosità

  • altitudine: 350 mt. s.l.m.
  • superficie: 16,65 km quadrati
  • nome degli abitanti: castiglionesi
  • Santo patrono: San Biagio
  • festa patronale: 3 febbraio

fa parte di

  • Comunità Montana Vestina
  • Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga 

Storia

  • 980
    Prima menzione del toponimo ‘Castiglione’, stesso anno in cui il castello pare sia stato edificato dall’abate Adamo I dell’abbazia di San Clemente a Casauria.
  • Prima metàdel XIV secolo – XVII secolo
    ? documentato come feudo dei Cantelmo di Popoli. Fu poi venduto ai d’Afflitto (II metà XVI secolo); successivamente fu dei Mattucci (1601) e poi dei de Petris (1620).
  • 1656
    Pandemia di peste che determina grave decremento demografico.
  • 1706
    Il terremoto inferse danni gravissimi al paese.
  • 1863
    Assunse l’ attuale denominazione, mutandola dall’originale Castiglione alla Pescara.
  • 1927
    Inserito nella Provincia di Teramo, viene trasferito alla nuova Provincia di Pescara.

Da visitare

Chiesa di Santa Maria Assunta

E’ la chiesa parrocchiale, si trova lungo il principale asse viario del paese. Insiste su un edificio di culto precedente del quale è ancora visibile il campanile ed un portale gotico archiacuto. La facciata principale in tufo, tripartita, presenta un interessante portale settecentesco. Il campanile conserva reimpiegati frammenti scultorei di un tabernacolo del XV secolo. L’interno, baroccheggiante, è a unica navata con cappelle lungo i fianchi.

Chiesa di San Francesco

Si tratta di un complesso monastico di fondazione francescana che conserva ancora in parte la struttura d’origine. La facciata reca un portale scultoreo gotico con impressa sull’architrave la data 1345. L’interno, a unica navata, non conserva il coro. Vi è custodito un altare in legno di XVI secolo. All’interno del complesso monastico è allestito il Museo Diocesano che conserva oggetti d’arte sacra legati al territorio.

Abbazia di San Clemente a Casauria

E’ il monumento di maggiore rilievo storico e architettonico del territorio. Di fondazione benedettina è ricco di influenze borgognone; rappresenta infatti una delle massime esemplificazioni della transizione tra romanico e gotico cistercense. Vi si accede da un portico con tre arcate in stile borgognone riccamente decorato da elementi scultorei di rilievo che avvolgono il ricco portale in bronzo dorato. La pianta è a croce latina a 3 navate, scandite da pilastri e semicolonne, con transetto soprelevato, absidato solo nella parte centrale. Lo spazio della navata centrale è bipartito da una accurata cornice scultorea di stile borgognone ed è illuminata in alto da ampie monofore strombate internamente. Il presbiterio è arricchito da un ricco arredo liturgico: ciborio e altare che fanno da sfondo al cero pasquale di XIII secolo, riccamente decorato, e all’ambone di epoca normanna. Sotto il presbiterio è visitabile la cripta ad oratorio, absidata e composta da 18 campate scandite da colonne romane, con basi e capitelli di reimpiego, che sorreggono le volte a crociera. 

Palazzo De’ Petris Fraggiani

E’ ubicato alla sommità della colina che ospita il paese; due dei suoi prospetti infatti si affacciano sul ripido pendio della valle. Prende il nome dal casato dei suoi ultimi proprietari ed è definito Palazzo castellato. Risale alla seconda metà del XII secolo ma presenta una successione di restauri fino al XVIII secolo. Degno di nota il portale con elementi scultorei che richiamano i decori di S.Clemente.

Grotta Sant’Angelo

Si trova lungo i declivi del Monte di Rocca Tagliata a ridosso delle gole di Popoli. Nella prima metà del XII secolo è citata tra i documenti di S.Clemente come luogo di culto annesso all’Abbazia come dipendenza della chiesa di S.Pelino di Pantano.

Sorgente

Sulle sponde del vicino Fiume Pescara è possibile visitare una sorgente sulfurea dalle buone qualità organolettiche.

Zone archeologiche

Nelle contrade di Tratturo e di Collemorto sono state rinvenuti da recenti scavi della Soprintendenza resti archeologici relativi ad abitati (pagi) sussidiati da strutture produttive, come celle vinarie, e pavimenti ben conservati in opera spicata (opus spicatum) di epoca romana. Nei dintorni è possibile anche visitare degli insediamenti recenti di pagliare ancora costruite in pietra.

Immagini di Castiglione a Casauria

vedi tutte le foto di Castiglione a Casauria

Articoli culturali

cerca articoli culturali su Castiglione a Casauria in Cultura inAbruzzo

Produzioni tipiche

Eventi

3-4 Febbraio
Festa in onore dei Patroni San Biagio e Sant’Emilio
Oltre alle tradizionali celebrazioni a carattere religioso si svolge anche la sagra del Moscatello, vitigno locale di recente recupero, accompagnato dalla tradizionale ciambella.

23 Maggio
San Clemente. Festa in onore del Santo titolare dell’Abbazia

17-18 Luglio
Sagra delle sagre
Ogni anno si svolge in un posto diverso. Sagra di tutti i prodotti tipici locali gravitanti nel comprensorio casauriense allietata da musica dal vivo e balli in piazza.

19 luglio
Sagra delle Cotiche e Fagioli e della Pizza Fritta

16 Agosto
Festa in onore di San Rocco

Ricettività

Informazioni turistiche

Comune
Via San Rocco
Tel. 085 888 43 01
Fax 085 888 31 04