Il successo strepitoso delle case prefabbricate in Italia
14643
post-template-default,single,single-post,postid-14643,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Il successo strepitoso delle case prefabbricate in Italia

Quando qualcosa ha successo, bisogna condividerlo. E così anche nel Bel Paese le case prefabbricate in legno stanno avendo un vero e proprio boom di consensi, per la loro semplicità e anche, secondo alcuni aspetti, per il loro fattore economico. Abbiamo cercato di analizzare le motivazioni dell’enorme successo che ultimamente le sta vedendo trionfare.

Una nuova reputazione

Com’è possibile che le case prefabbricate ultimamente stiano avendo un grande successo? Eppure, se chi legge prova a ricordare, da sempre sono sinonimo di infima qualità, di aspetto estetico terribile, sicurezza scarsa o addirittura nulla e con una durata nel tempo decisamente trascurabile. O almeno, lo erano un tempo.

Oggigiorno, infatti, le case prefabbricate sono riuscite a cambiare la loro immagine e la loro reputazione divenendo simbolo non più di bassa fattura ma di costruzione sofisticata, soluzione tecnologicamente avanzata che ha due punti cardinali senza la quale non esisterebbe: velocità costruttiva ed ecologia (sono infatti costruzioni ad alto tasso di risparmio energetico). E tutto questo senza rinunciare ad una bella resa estetica, che anzi le fa apparire davvero accattivanti e moderne.

C’è addirittura chi pensa che siano proprio le case prefabbricate, la bioedilizia, il sistema costruttivo del futuro, vista proprio la loro vocazione ecologica, green e la loro estrema rapidità nell’essere edificate. Alcuni esperti sostengono che il primo trimestre del 2018 ha proseguito la tendenza di crescita dei mesi precedenti, segnando addirittura un aumento delle richieste di case prefabbricate del 10% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il 2017.

Per farvi capire la dignità e l’estetica raggiunte da queste soluzioni edilizie, è importante evidenziate che oggi è molto difficile capire quali sono case prefabbricate e quali case “tradizionali”. Questa tipologia di abitazione prevede che siano costruite partendo da pannelli di legno – ma anche in muratura, acciaio e alluminio – prefabbricati che vengono poi “montati” e assemblati sul luogo dove si è deciso di far sorgere l’abitazione. E una volta all’interno di essa, se una persona non sa che è un prefabbricato non percepirà nessuna differenza rispetto alle costruzioni normali.

Questo perché le finiture degli interni sono fatte in materiali come cartongesso, parquet per i pavimenti e intonaco; mentre i serramenti sono a taglio termico. E se avete ancora il pregiudizio che le vede sensibili e fragili ai terremoti, sappiate che le moderne case prefabbricate sono fatte per resistere ai sismi esattamente come le loro colleghe più tradizionali.

Non chiamatele low cost

> per quanto riguarda il prezzo? Sono ancora le case economiche, low cost? In parte sì, ma il risparmio oggi non è così netto rispetto a quelle classiche da far storcere il naso. C’è e può risultare conveniente, ma non vuol dire che siano case scarse.

Per farvi capire l’importanza da loro raggiunta, sappiate che i costruttori della bioedilizia si rivolgono molto di frequente a designer e architetti famosi e apprezzati per far sì che progettino abitazioni d’avanguardia tecnologica per cui – proprio come le case normali – si arriva a far sì che il costo sia direttamente proporzionale alla qualità. Esisteranno quindi case prefabbricate da 180€ al mq e case prefabbricate di lusso, che toccano anche i 5,6000€ al mq cui si devono aggiungere le spese di cantiere ed eventualmente le spese di trasporto se il prodotto è fabbricato all’estero. Tuttavia, tralasciando le case di lusso, è vero che con delle proposte più alla mano, come detto, qualcosa si risparmia rispetto a comprare una casa normale.

Altro punto a favore è che il preventivo iniziale che si fa quando si decide di comprare un prefabbricato è che viene sempre rispettato, anche con gli imprevisti. Cosa che non avviene in cantieri che non si occupano di case prefabbricate, ma di quelle tradizionali, dove le spese tendono ad aumentare tra imprevisti, tempi di consegna e quant’altro. Inoltre, il controllo qualità è molto severo e sempre presente.

Rapidità e fattore economico vanno uniti al rispetto ambientale per capire questa nuova attrazione nei confronti delle case prefabbricate. Consumi ridotti già nel momento della costruzioni, e rimangono ridotti anche a “prodotto in uso” per via della realizzazione di involucri che favoriscono l’isolamento termico.

Per avere idea di cosa si sta parlando, se non sapete nulla di case prefabbricate, un buon costruttore è www.avantgardeconstruct.it. Sul sito troverete render grafici di progetti e articoli che vi torneranno molto utili per approfondire sull’argomento.