inAbruzzo | Monte Gualtieri: torre triangolare
3743
post-template-default,single,single-post,postid-3743,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Monte Gualtieri: torre triangolare

La torre triangolare di Monte Gualtieri (Te)

L’inconsueta torre di Montegualtieri (frazione di Cermignano) è un davvero insolita e rappresenta uno dei due esempi noti in Abruzzo di torre a base triangolare, assieme a quella dell’antica Sutrium vicino a Bussi sul Tirino, nella provincia di Pescara.

La torre triangolare di Monte Gualtieri

La particolare torre di Montegualtieri, posta su un costone di roccia con la funzione di dominare un enorme territorio, era un elemento di primaria importanza nell’apparato di avvistamento della Valle del Vomano. Percorrendo in discesa la Via del Torrione, si può scorgere la torre a forma di triangolo che si protende verso l’alto e che raggiunge un’altezza di circa 18 metri e che si fonde perfettamente con l’ambiente che la circonda.

La torre triangolare

Edificata per compiti di vedetta e di difesa, la torre si erge da un robusto basamento a scarpa costruito di roccia sedimentaria di detriti sabbiosi, cementati tra loro dall’argilla, ed è rafforzato da rinforzi in mattoni; la cima è conclusa dal tipico impianto a sporgere su mensole a forma di becchi coronato da una serie di merli posti a intervalli regolari con grande cura per quanto riguarda il profilo costruttivo.

La torre fu in parte ripristinata e resa più solida nel 1976 e tutt’oggi è ben conservata. Il borgo di Cermignano, e il relativo contado che includeva Montegualtieri, fu proprietà degli Scorrano fino alla metà del Cinquecento, poi andò sotto il dominio dei de Sterlich e fu un loro possedimento fino alla soppressione della feudalità.

Tags: