inAbruzzo | Penne
1180
post-template-default,single,single-post,postid-1180,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Penne

Penne

Frazioni

San Pellegrino, Conaprato, Porta Caldaia, Teto, Casale, Mallo, Baricelle, Pagliari, Colle Maggio, Colle San Giovanni, Roccafinadamo, Colle Formica, Collalto, Serpacchio, Colletrotta, Ponte Sant’Antonio, Colle Stella, Colle d’Omero, Colle Sant’Angelo, Villa Degna.

Dati e curiosità

  • altitudine: 438 mt. s.l.m.
  • superficie: 90,42 Kmq
  • nome degli abitanti: pennesi

Santo patrono: San Massimo

Festa patronale: 7 maggio

fa parte di:

  • Comunità Montana Vestina

? l’antica Pinna italica, il cui nome deriva da un toponimo indicante “altura rocciosa”. Insieme a Peltuinum e Aveia formava la “lega vestina”.

Storia

  • Neolitico Medio
    Risale a questa fase storica la prima frequentazione dell’uomo in queste terre.
  • Epoca romana
    Fu fedele a Roma nelle guerre puniche e in quella sociale (90 a. C.). Per questo subì assedio dei soci; vinti, gli abitanti della città furono sterminati. Nell’89 a. C., ripresa dai Romani, Pinna ricevette la cittadinanza romana, fu costituita a municipio e ascritta alla tribù Quirina.
  • Epoca medievale
    Penne fu importante sede vescovile, documentata dal IX secolo. Fece parte del Ducato di Spoleto e nell’843 della contea dei Marsi come gastaldato. Passò poi in mano franca e al gastaldo si sostituì il potere comitale. Nel 1087 i Normanni sottomisero la città.
  • 1436
    Essendo di parte aragonese, venne presa e saccheggiata dall’angioino Jacopo Caldora.
  • 1522
    Carlo V assegnò la città in dote a Margherita d’Austria che la elesse capitale dei cosiddetti feudi farnesiani in Abruzzo; passò, quindi, nelle mani della famiglia Farnese e poi dei Borbone.
  • 1814
    Inizia una lunga serie di moti carbonari, ripetutisi anche nel 1821, 1827, 1837, 1841 e 1848
  • 24 gennaio 1944
    La città subì un bombardamento aereo.

Da visitare

Chiesa di San Massimo
Chiesa di Sant’Agostino
Chiesa di San Domenico
Chiesa di San Nicola
Chiesa di San Panfilo
Chiesa di San Giovanni Battista
Chiesa dell’Annunziata
Chiesa di San Giovanni Evangelista
Chiesa di Santa Croce
Chiesa di Santa Chiara
Chiesa di San Ciro
Chiesa della Madonna della Misericordia
Palazzo Castiglione
Palazzo Teseo Castiglione
Palazzo del Bono
Palazzo Tirone – Pansa
Palazzo Friuli
Palazzo Leopardi
Palazzo Aliprandi
Palazzo Scorpione
Palazzo De Dura
Palazzo Vestini
Palazzo de Caesaris
Palazzo Capitano Regio
Palazzo Prospero Rosa
Palazzo Simone
Palazzo Gaudiosi
Palazzo Stefanucci
Palazzo del Giustiziere
Palazzo Vescovile
Porta S. Francesco, Marzia, della Ringa, Santa Croce
Fonte Acquaventina, Ossicelli, Trifonti, Nuova, Murata
Museo Diocesano d’Arte Sacra
Museo archeologico Civico-Diocesano Giovanni Battista Leopardi
Museo Naturalistico “N. De Leone”
Museo di Arte Moderna e Contemporanea (MAMeC)
Museo del convento di Santa Maria in Colleromano

Approfondisci tutti i monumenti di Penne

Immagini di Penne

Articoli culturali

cerca articoli culturali su Penne

Eventi

Venerdì santo

  • Processione del Venerdì santo
    E’ una delle più antiche manifestazioni sacre abruzzesi. Nasce nel 1570 ad opera di Fra Girolamo da Montefiore, cappuccino pennese che la istituisce per rinnovare la Confraternita del Monte di Pietà, ente incaricato di confortare i prigionieri prima del patibolo. La Chiesa dell’Annunziata durante la Settimana Santa oscura l’abside e l’altare con una grossa tela raffigurante il Golgota.La statua del Cristo morto viene estratto dalla teca che lo contiene e posto su di un feretro adornato da un drappo finemente decorato in oro e argento che le Clarisse di Napoli realizzarono appositamente nel 1860. Allo stesso tempo la statua della Vergine Addolorata viene portata in corteo dal Duomo al suo cospetto. La processione parte al tramonto e circola tra i falò dei quartieri con lanterne e lumi accesi. Le statue della Vergine Addolorata e della Passione sono accompagnate dai membri della confraternita incappucciati, dalla banda e dal coro che intona il Miserere e le rituali marce funebri.

Dicembre

  • Premio Penne
    E’ una manifestazione di carattere internazionale che i svolge ogni anno e raccoglie scritti e poesie organizzati in numerose sezioni di concorso. E’ diventato nel corso degli anni un appuntamento di interesse internazionale con ospiti rilevanti.

Estate

  • Estate Pennese
    Durante i mesi estivi vengono realizzate una serie di innumerevoli manifestazioni di ogni genere, dalla danza al teatro, musica e concerti, rievocazioni e tradizioni popolari.

Prima settimana di luglio

  • Giostra dei Sei Rioni
    La città di Penne è divisa in 2 colli e 6 rioni che si affrontano in questa manifestazione con sfide di arcieri, scacchi viventi, palo della cuccagna e corsa degli asini. Il Palio deve la sua origine alla leggenda che vedeva i discendenti delle due figlie del principe Itarco, Rocca e Bruna, insediate una su ogni colle della città, che si affrontavano per il potere di governo della città. Il Vescovo per evitare lotte cruente istituì il palio trasformando la guerra in sfida sportiva. I vincitori ottenevano che il Camerario fosse eletto fra i rappresentanti dei propri Rioni.

Seconda metà di luglio

  • Jazz and wine
    Manifestazione che associa musica, cultura ed enologia. Vengono realizzati dei concerti di musica jazz all’interno del Museo Archeologico associati a degustazione di vini locali e non.

Fine luglio

  • Notturna pennese
    L’Associazione Podisti Amatori di Penne organizza ogni estate una gara che si svolge tra le vie cittadine.

15 luglio

  • Festa della Madonna del Carmine

Prima settimana di agosto

  • Festa Medievale

Ricettività

Informazioni turistiche

Comune
P.zza Luca da Penne
Telefono: (+39) 085 821671
Fax: (+39) 085 8279045
protocollo@comune.penne.pe.it
info@comune.penne.pe.it

Tags: