inAbruzzo | Rocca di Mezzo
1625
post-template-default,single,single-post,postid-1625,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
Rocca di Mezzo

Rocca di Mezzo

Rocca di Mezzo

Frazioni di Rocca di Mezzo

Fonteavignone, Rovere, Terranera, Colle Marino, Prato La Nave, Colle Belvedere, Colle Ciaccio

Dati e curiosità su Rocca di Mezzo

  • altitudine: 1329 m
  • superficie: 86 km quadrati
  • nome degli abitanti: rocchiggiani

Santo patrono: San Leucio

Festa patronale: 11 gennaio

Storia di Rocca di Mezzo

  • Età preistorica
    I primi insediamenti umani della zona risalgono all’età paleolitica, come testimonia il ritrovamento nei Piani di Pezza e in Val d’Arano di stazzi utilizzati da pastori, provenienti dal Fucino e dalla Valle dell’Aterno.
  • Età preromana
    Il territorio di Rocca di Mezzo era abitato dalla popolazione italica degli Equi.
  • Medioevo
    Dopo la caduta dell’Impero romano d’Occidente, il territorio fece parte prima del Regno di Odoacre, poi di quello di Teodorico e dei suoi successori e infine, a seguito della riconquista giustinianea, dell’Impero romano d’Oriente. Conquistato dai longobardi, il territorio dell’attuale comune di Rocca di Mezzo fece parte per circa cinquecento anni del Ducato di Spoleto.
  • Anno 1000
    E’ intorno all’anno Mille che si fa risalire la fondazione del borgo fortificato di Rocca di Mezzo.
  • Circa 1200
    Rocca di Mezzo diviene un feudo ambito sia per la ricchezza dei suoi armenti che per la particolare posizione geografica, al confine tra il territorio aquilano e quello di Celano.
  • 1222
    Rocca di Mezzo era infeudato a Bernardo d’Ocre, il quale fu costretto a cederlo ai Conti di Celano. Tornò alla corona durante il regno di Corrado IV, figlio di Federico II, che dopo soli quattro anni lo riconsegnò ai Conti di Celano.
  • 1268
    Inizia per il paese il dominio angioino
  • 1400
    Prosegue nella metà del Quattrocento il dominio aragonese, instaurato da Alfonso il Magnanimo.
  • 1423
    Il paese subì nove mesi di assedio da parte di Braccio da Montone, capitolò nel maggio del 1424 quando fu saccheggiato e in parte distrutto dai bracceschi.
  • 1500
    Nei primi anni del Cinquecento Rocca di Mezzo passò agli Asburgo di Spagna, che lo diedero in feudo a vari signori, fra cui i Colonna di Gallicano e i Barberini.
  • Età napoleonica
    Con la promulgazione della legge del 2 agosto 1806 vennero aboliti i diritti feudali nel Regno e Rocca di Mezzo passò a dipendere direttamente dalla Corona.

Da visitare a Rocca di Mezzo

Borgo

Di origini medievali posto sulla cima di San Calvario costituisce il nucleo più antico del paese, con case, rimesse in pietra, vicoli ripidi.

Chiesa di Santa Maria della Neve

In stile tardo-barocco a croce latina conserva un importante altare in stile rinascimentale e pregevoli oggetti d’arte sacra del Trecento e Quattrocento.

La Morge

Si sviluppa sulle propaggini settentrionali del colle di San Calvario, a un’altitudine inferiore rispetto al borgo. Edificata in età moderna presenta molti scorci suggestivi.

Immagini

vedi tutte le immagini di Rocca di Mezzo

Articoli culturali su Rocca di Mezzo

cerca articoli culturali su questo paese in AbruzzoCultura.it

Eventi a Rocca di Mezzo

Ultima domenica di maggio
Festa del Narciso

eventi culturali di maggio

Fine luglio
Festa in onore di San Leucio

Ultima domenica di agosto
Gara del solco diritto

Ricettività a Rocca di Mezzo

Informazioni turistiche su Rocca di Mezzo

Comune
Via dell’Oratorio, 1
tel.: 0862 91121
fax: 0862 917364
mail: protocollo@comune.roccadimezzo.aq.it
sito: www.comune.roccadimezzo.aq.it

Pro Loco Rocca di Mezzo
tel.: 0862 916125
fax: 0862 916125
cell.: 328 3612465