inAbruzzo | Rocca Santa Maria
1932
post-template-default,single,single-post,postid-1932,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Rocca Santa Maria

Rocca Santa Maria

Introduzione

Con il nome di Rocca Santa Maria non viene inteso uno specifico abitato, ma un territorio comprensivo di più frazioni e contrade, prevalentemente ottocentesche e moderne, che oggi fanno capo al piccolo centro di Imposta. Con lo stesso toponimo dal XIII al XIX secolo si è distinto l’ambito signorile in possesso dei vescovi di Teramo che coincideva con la circoscrizione plebana di Rocca Santa Maria.

La presenza, nell’ambito del territorio comunale, di numerosi toponimi di origine prediale latina indica la frequentazione del sito fin dall’età romana. Nel corso degli anni Rocca Santa Maria è stata possedimento di numerose realtà civili e religiose, tra cui re, regine, papi e vescovi.

Frazioni e contrade

Abitate

Acquaratola, Alvelli, Belvedere, Canili, Cesa, Cona Faiete, Faiete, Fioli, Fustagnano, Imposte (sede del Comune), Licciano, Macchia Santa Cecilia, Paranesi

Con meno di cinque residenti

Castiglione, Ceppo, Colle, Fiume, Forno, Riano, San Biagio, Tavolero, Tevere,

Abbandonate

Martese, Pomarolo, Serra

Dati e curiosità

 E’ il paese natale di Marco Sciarra (secolo XVI), celebre brigante detto il Re della campagna

Storia

1273 – il re Carlo I d’Angiò ordinò al giustiziere d’Abruzzo Ultra di comunicare l’ammontare della tassa generale delle terre di sua giurisdizione, tra le quali “Rocca Sancte Marie”

1279 – a Penne, il vescovo aprutino R. dei Barili dichiarò il possesso di “Rocca S. Maria”

1318 – il vescovo di Teramo, N. Arcioni, dichiarò di essere entrato in possesso di “Rocca S. Maria”

1632 – Rocca Santa Maria fu iscritta nel ruolo del ripartimento di Civitella con un contingente di quattro uomini

1668 – il commissario contro i banditi, J. Zurtica, fece bruciare i villaggi di Rocca Santa Maria, ad eccezione delle chiese, per scovare i briganti. L’anno successivo ordinò ai nativi del posto, rimasti senza abitazione, di risiedere in una delle terre del vescovo di Teramo, F. Monti

1798 – Rocca Santa Maria ricevette l’ordine di fornire sei uomini per il reclutamento forzoso dei “miliziotti

1813 – il paese, già feudo ecclesiastico, fu eletto a Comune del circondario di Teramo

Da visitare

Il Ceppo, splendida località naturale che offre ottime occasioni per passeggiate nel verde. Si raggiunge via strada asfaltata da Imposte o da Valle Castellana.

Cascata della Morricana, raggiungibile con una media escursione dal piazzale de Il Ceppo.

Frazioni, ricche di antiche case e interessanti chiese.

Immagini

vedi tutte le immagini di questo paese su inAbruzzo.it

Articoli culturali

cerca articoli culturali su questo paese in AbruzzoCultura.it

Produzioni tipiche

Questo territorio è celebre per i funghi, in particolare i Porcini

Eventi

Imposte
sagra del fungo porcino

Feste patronali si tengono nelle frazioni di:

  • Paranesi
  • Fioli
  • Acquaratola
  • Tevere
  • Belvedere
  • Cona Faiete

Ricettività

Ceppo

  • Albergo ristorante JULIA – tel. 0861/63100 (nella frazione Ceppo)
  • Campeggio IL CEPPO – tel.0861/629008  (nella frazione Ceppo)
  • Ostello IL CEPPO – tel. 0861/63168 (nella frazione Ceppo)

Imposte

  • Albergo ristorante LA ROCCA – tel.0861/63366 (nella frazione Imposte)
  • Trattoria BOSCO MARTESE – tel. 0861/63140 (nella frazione Imposte)

Paranesi

  • Albergo ristorante ANNA E NINOCC’ – tel. 0861/63168 (nella frazione Paranesi)
  • Ristorante RIFUGIO DEI SAPORI – tel. 0861/63308 (nella frazione Paranesi)

Informazioni turistiche

Comune
via Municipio, 9
64010 Fraz. Imposte (Te)
Tel. 0861/63122 – Fax 0861/63279
http://www.roccasm.it