inAbruzzo | Roccascalegna
779
post-template-default,single,single-post,postid-779,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Roccascalegna

Roccascalegna

Frazioni

Aia di Rocco, Articciaro, Capriglia, Colle Grande, Solagne

Dati e curiosità

  • altitudine: 455 m
  • superficie: 22 km quadrati
  • nome degli abitanti: roccolani

Da visitare

Castello baronale

Il castello della famiglia Croce-Manni, molto antico e ricostruito nel corso del XIII secolo. Domina il borgo con le sue belle torri circolari ed è oggi sede di importanti eventi di arte e cultura. Nacque tra XI e XII secolo in virtù dell’ampliamento di una vecchia torre di guardia dell’epoca longobarda e doveva avere una forma ben diversa da quella attuale. I restauri degli anni ’90 hanno infatti mostrato le tracce di crolli, e successivi restauri, succedutisi nel corso dei secoli. In un documento del 1525 si parla proprio di una ristrutturazione voluta da Giovanni Maria Annecchini, signore del luogo all’epoca, e si descrive con dovizia di particolari tanto il borgo di Roccascalegna quanto il suo castello. Era composto da quattro torri circolari nuove che ne affiancavano una a base quadrata, più antica ma collocata in una posizione assolutamente dominante risptto al circondario. Nel XVI secolo vengono ricostruite le mura rialzandole ed eliminando le merlature; nel 1577 sorge la chiesetta del castello. In seguito all’abbandono il castello subì vari crolli, come quello avvenuto nel 1940 che portò alla caduta della prima torre a destra dell’ingresso, detta Torre del Cuore per via del simbolo araldico in pietra sulla porta principale.

Vedi la scheda sul castello

Chiesa di San Pancrazio

La chiesa di San Pancrazio, medievale e assai ben conservata. Ha una struttura semplice a due navate, senza absidi, e si trova accanto al cimitero, poco fuori dal paese. Fu fondata attorno al XII secolo come dipendenza del monastero di Santo Stefano, nei pressi di Tornareccio, e su una pietra in alto sulla facciata si legge la data del 1205. Un antico documento ecclesiastico del 1568 la descrive come una delle più importanti della contrada. Il testo parla dell’esistenza di un chiostro con numerose stanze, sia al piano terra che a quello superiore, del grande altare maggiore coperto da un ciborio a quattro colonne, e di due cappelle laterali con rispettivi altari. Di questo monastero resta oggi solo qualche traccia, mentre la chiesa conserva assai bene le sue antiche strutture.

La chiesa di Santi Cosma e Damiano, citata anch’essa in un documento del 1568. La dedica ai santi medici Cosma e Damiano fa pensare però che le sue origini siano più antiche, e nonostante sia sorto fuori dalle antiche mura del borgo fortificato, potrebbe essere addirittura di epoca medievale. Nel 1737 la chiesa subì notevoli ristrutturazioni come testimoniato dall’epigrafe sul portale principale

La chiesa di San Giusta, che conserva tracce del tempio fondato nel IV secolo e distrutto nel IX

La chiesa di San Pietro, ampia e con l’interno diviso in tre navate. La si trova nel cuore del borgo medievale e le prime notizie che la citano risalgono al 1568, anche se la sua struttura farebbe addirittura pensare che sia più antica. Su un’arco è incisa la data 1461 e potrebbe darsi che tra ‘500 e ‘600 la chiesa abbia conosciuto una seconda fase costruttiva. All’interno si trovano numerosi altari dedicati a vari santi e offerti dalle ricche famiglie del paese; quello dedicato a Sant’Antonio, sulla navata sinistra, è del 1709, mentre al 1816 risale la cappella di San Luigi Conzaga. Il campanile fu ricostruito nel 1805

La casa della Canonica, con un portale del ‘600

La casa dell’Università, costruita nel 1787

I resti delle mura e il torrione che si trovano ai piedi della grande roccia che domina il paese, in parte accorpati a case e in parte ruderi

I resti archeologici di un villaggio italico del III secolo a.C. trovati in località Collebuono

Immagini di Roccascalegna

vedi tutte le foto di Roccascalegna

Articoli culturali

cerca articoli culturali su Roccascalegna in Cultura inAbruzzo

Produzioni tipiche

Eventi

26 / 27 settembre
festa in onore dei Santi Cosma e Damiano
processione delle conocchie, che consistono in conche colme di grano donate in onore dei Santi medici Cosma e Damiano (info 0873 321117)

15 ottobre
festa della vendemmia

Ricettività

Campeggi

  • Camping MAIELLA ZEN

Approfondisci i campeggi di Roccascalegna

Ristoranti

  • Ristorante DA CIRO
  • Ristorante di RAFFAELE GIANGIORDANO
  • Ristorante IL CAMINETTO

 Approfondisci i ristoranti di Roccascalegna

Agriturismo

  • Agriturismo AIA DI ROCCO
  • Agriturismo CAMPO LIETO [P] 
  • Agriturismo D’ANDREA [P]
  • Agriturismo DA FLAVIA [P]
  • Agriturismo DESIDERATA [P]
  • Agriturismo DI LORETO [P]
  • Agriturismo DOMUS [P+R]
  • Agriturismo IL GELSO [P+R]
  • Agriturismo IL NESPOLO [P+R]
  • Agriturismo IL QUADRIFOGLIO [P]
  • Agriturismo L’OLIVETO [P]
  • Agriturismo LA CASCINA GIALLA [P]
  • Agriturismo LA VECCHIA CENTRALE [R]
  • Agriturismo MAJA [P]
  • Agriturismo MIRANDA [P]
  • Agriturismo OLIVIERI [P]
  • Agriturismo PODERE ITALO [P]
  • Agriturismo PODERE ZACCHEO [P]
  • Agriturismo QUADRIFOGLIO [P]
  • Agriturismo VALLE MATTIA [P]

Approfondisci gli agriturismo di Roccascalegna

Informazioni turistiche

Municipio
via Roma 16
tel 0872 987111
www.comunediroccascalegna.it
roccascalegna@libero.it