Altino

Frazioni

Briccioli, Colli, Sant’Angelo, Scosse, Selva d’Altino

Dati e curiosità

  • altitudine: 345 m
  • superficie:15 km quadrati
  • nome degli abitanti: altini

Storia

  • Epoca medievale
    probabile origine del borgo
  • XII secolo
    prima attestazione nei documenti storici
  • Periodo normanno
    Altino, fu feudo Boemondo I, Conte di Manoppello e Giustiziere di Chieti.
  • 1320
    nelle cedole della tassazione onciaria aingioina di questo anno, il borgo fu valutato per 7 once, 29 tarì e 1 grana.
  • Prima metà del XV secolo
    il castello di Altino appartenne alla Signoria di Raimondo Anichino, venuto in Abruzzo al seguito di Antonio Caldora. La famiglia Anichino tenne il castello fino al 1534, conseguentemente, forse per estinzione del casato, Altino pervenne in donazione a Don Diego De Mocciacao. Successivamente sotto la Signoria di Alvaro de Grado, dopo passò a far parte delle ricchezze dei Portocarrero come eredità.
  • 1561
    la Terra fu venduta a Giovanni Vincenzo Crispano.
  • 1613
    Altino passò sotto la proprietà del barone Furia di Atessa.
  • 1691
    andò per 5.000 ducati, alla famiglia Paolucci di Napoli.

Da visitare

  • La bella chiesa della Madonna delle Grazie, con tracce dell’edificio medioevale e affreschi risalenti al 1355
  • La chiesa parrocchiale di Santa Maria del Popolo
  • Vari esempi di architettura contadina; questa è inoltre la zona di diffusione del pagliare a struttura conica
  • La sorgente sulfurea in contrada Brecciole

Produzioni tipiche

  • Il rame battuto a Selva d’Altino

Eventi

  • 15 / 16 maggio
    festa in onore della Madonna delle Grazie
  • 10 luglio
    festa della trebbiatura
  • 26 / 27 settembre
    festa in onore dei Santi Cosma e Damiano

Ricettività

Informazioni turistiche

Comune
www.comune.altino.ch.it

Immagini di Altino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.