Turismo in Abruzzo
Registra la tua struttura
Area Riservata

“Allegri trombone”: bufera Yildiz e insulti in TV

Stai programmando di andare in Abruzzo?

Prenota il tuo soggiorno in Abruzzo

Sono volate parole grosse in diretta televisiva all’indirizzo di Massimiliano Allegri: tutto causato da Kenan Yildiz.

E’ bastato un passo falso casalingo per far tornare tutte le critiche di una parte di tifosi juventini all’indirizzo di Massimiliano Allegri. Tanti fan bianconeri non hanno affatto digerito l’1-1 casalingo con l’Empoli, che ha fatto di nuovo scivolare la Signora al secondo posto in classifica (oltretutto con una gara in più rispetto all’Inter). La partita con i toscani è girata subito storta per Madama: l’espulsione di Arek Milik dopo nemmeno venti minuti di gioco ha costretto la Juve a giocare quasi tutta la gara in dieci uomini.

Allegri, insulti in TV: cosa è successo
Pesanti critiche alle scelte di Allegri: volano parole grosse – Foto ANSA (InAbruzzo.it)

Nonostante l’inferiorità numerica i bianconeri avevano trovato il gol del vantaggio con Vlahovic ma si sono fatti poi riprendere da una splendida giocata di Baldanzi. Nonostante l’attenuante dell’uomo in meno il tecnico livornese non viene comunque risparmiato dalle critiche. Non sono solo i tifosi a prendersela con l’allenatore: anche qualche giornalista fa notare che alcune scelte di Allegri (prima e durante il match) sono state a dir poco discutibili.

Il giornalista sportivo ed esperto di mercato Paolo Bargiggia è intervenuto ai microfoni di TvPlay per dire la sua opinione proprio in merito alle scelte tecniche di Massimiliano Allegri. Secondo Bargiggia l’allenatore della Juventus ha commesso soprattutto un errore che ha di fatto impedito alla Juventus di conquistare i tre punti anche in inferiorità numerica.

Bufera Yildiz su Allegri: che mazzata per il tecnico

Il 61enne, ex volto noto di Mediaset passato poi a 7Gold, ritiene che il tecnico bianconero avrebbe dovuto impiegare Kenan Yildiz fin dal primo minuto. Il giovane talento della Signora è in ottima forma e non schierarlo ha pesato molto, specialmente se si pensa che il suo sostituto si è fatto espellere dopo appena 18 minuti: per questo il giornalista ha definito l’allenatore bianconero “un po’ trombone“.

Bufera Yildiz, quante critiche ad Allegri
Il mancato impiego dal primo minuto di Yildiz ha scatenato feroci critiche per Allegri – Foto ANSA (InAbruzzo.it)

Secondo Bargiggia si è trattata di una scelta troppo conservativa: l’impiego di Milik e Vlahovic doveva impedire all’Empoli di ripartire impegnando i toscani in fase difensiva, ma il piano è saltato dopo poco più di un quarto d’ora. Ma non è tutto, perché Bargiggia sostiene che il cambio Weah-Miretti dopo il vantaggio bianconero sia stato “senza senso” e abbia permesso all’Empoli di riportarsi al limite dell’area.

Per il giornalista era proprio quello il momento di mettere dentro Kenan Yildiz vicino a Dusan Vlahovic: una mossa che avrebbe consentito alla Juve di non schiacciarsi troppo e magari sfruttare la tecnica del gioiello turco in campo aperto per andare a cercare il raddoppio. “Allegri ha sbagliato“, ha concluso Bargiggia.

Impostazioni privacy