Bandiere blu: ecco chi è riuscita ad aggiudicarsela in Abruzzo

La FEE (Foundation for Enviromental Education) ha assegnato le nuove Bandiere blu alle spiagge italiane. Ottimo risultato in Abruzzo, che sale a 15 località.

L’Abruzzo è una delle località che, negli ultimi anni, è più in voga tra le mete turistiche, trovandosi nel bel mezzo di una vera e propria rinascita turistica che sta portando la Regione a raggiungere dei risultati niente male. Questo probabilmente, grazie a una serie di fattori diversi che hanno permesso all’Abruzzo di diventare appetibile, per ogni tipo di avventore vacanziero.

Nuovi premi per le spiagge d'Abruzzo inabruzzo.it
Nuovi premi per le spiagge d’Abruzzo inabruzzo.it

A riprova della grande qualità delle località che è possibile visitare, negli ultimi giorni è arrivata un’ennesima legittimazione conferita direttamente dalla FEE Italia (Foundation for Enviromental Education), riconosciuta dall’UNESCO come leader mondiale nel campo dell’educazione ambientale, che ha assegnato le Bandiere blu del 2024 alle migliori spiagge d’Italia e l’Abruzzo conta dei nomi da annoverare tra queste. Già diverse altre spiagge avevano ricevuti, negli scorsi anni, tale riconoscimento, e il totale odierno è di ben 15 spiagge abruzzesi certificate Bandiera blu. 

Quali sono le spiagge?

Ben 15 località in Abruzzo, sono state insignite della prestigiosa Bandiera blu, il riconoscimento balneare rilasciato dalla FEE per il 2024. Si tratta di un riconoscimento che dona lustro e importanza alle spiagge abruzzesi, che spesso vengono ignorate quando ci si mette alla ricerca di una zona di mare in cui trascorrere le proprie vacanze estive, ma che ancora una volta provano che la Regione non ha nulla da invidiare a nessuno.

Ecco le spiagge premiate inabruzzo.it
Ecco le spiagge premiate inabruzzo.it

Ora non resta altro che scoprire quali siano queste località di mare, così che, chiunque voglia avventurarsi per le meraviglie d’Abruzzo, sappia esattamente dove andare. Tra le località che sono state riconfermate, se ne trovano alcune in provincia di Chieti come Francavilla al Mare, Fossacesia, Vasto e San Salvo a cui si affiancano Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi, Pescara. 

Non solo mare però, dato che anche i laghi sono stati tenuti in considerazione e, in particolare, Villalago e Scanno. Un ottimo numero quello portato a casa dall’Abruzzo, se si pensa che su tutto il territorio italiano sono stati assegnati 236 riconoscimenti per le località rivierasche e 81 approdi turistici le cui acque di balneazione sono risultate eccellenti. È stata inoltre valutata, nell’assegnazione dei premi, anche il modo in cui, nelle varie località, si è cercato di sopperire alle varie mancanze ambientali, con interventi mirati.

Ciò che viene fuori, su tutto il territorio italiano, è un miglioramento rispetto allo scorso anno, durante il quale erano state concesse soltanto 226 bandiere. Si tratta di un segnale estremamente significativo, riguardo l’attenzione che le varie Regioni hanno prestato all’aspetto ambientale.

 

Impostazioni privacy