Turismo in Abruzzo
Registra la tua struttura
Area Riservata

Carlo Conti, tutta la verità sull’addio a L’Eredità: il conduttore rivela perché ha lasciato il game show

Stai programmando di andare in Abruzzo?

Prenota il tuo soggiorno in Abruzzo

Il conduttore finalmente vuota il sacco sull’uscita di scena dalla trasmissione. Non fu una scelta certamente facile per lui

Proprio di recente il suo nome era circolato sui giornali, che cercavano di capire chi sarebbe stato il nuovo conduttore de L’Eredità. Fu Carlo Conti in persona a tirarsi fuori dalla corsa che alla fine ha premiato Marco Liorni, da gennaio al timone del celebre game show di Rai Uno. “Tornare a L’Eredità? No, io ho già dato, l’ho fatta per 15 anni”, ha ammesso senza ritornare sull’addio avvenuto qualche tempo fa, quando lasciò la guida della trasmissione a Flavio Insinna.

Carlo Conti e l'addio a L'Eredità, i motivi spiegati
Il conduttore Carlo Conti è rimasto al timone de L’Eredità per quasi 15 anni, di recente si è parlato di un suo ritorno – inabruzzo.it (fonte foto ANSA)

I rapporti con la Rai rimangono ottimi, il presentatore difficilmente romperà con Viale Mazzini, anche perché si tratta di uno dei volti più amati del palinsesto. Intervenendo a Un Giorno da Pecora, su Radio1 ha escluso categoricamente uno scenario del genere: “E perché mai dovrei dire addio? Se un matrimonio va bene…”. Eppure proprio quando salutò il pubblico dello storico quiz, l’ipotesi fu per un attimo concreta.

Perché Carlo Conti ha lasciato L’Eredità? Il conduttore si confessa: “Dovevo…”

Nel lunghissimo curriculum di Carlo Conti impossibile non notare la permanenza per circa quindici anni al timone de L’Eredità, il game show della Rai che sin dal 2002 appassiona milioni di telespettatori ogni giorni. Ha guidato la trasmissione fino al 2018, poi a rimpiazzarlo (abilmente) fu Flavio Insinna che solamente di recente ha deciso di lasciare per tornare a recitare. Da Viale Mazzini hanno addirittura accarezzato l’idea di richiamare il 62enne per poi virare definitivamente su Marco Liorni.

Carlo Conti, perché ha lasciato L'Eredità? "Avevo bisogno di..."
Dal 2006 al 2018, a fasi alterne, Carlo Conti ha condotto L’Eredità. A rimpiazzarlo poi fu Flavio Insinna – inabruzzo.it (fonte foto ANSA)

Su quel passaggio di consegne nel faccia a faccia con Nunzia De Girolamo a Ciao Maschio, Carlo Conti ha ammesso: “Ho lasciato l’appuntamento quotidiano de L’Eredità per una scelta di vita. Ho abbandonato Roma e ho portato la famiglia a Firenze. Anche perché sono molto abitudinario”. Una decisione dolorosa e sofferta; il conduttore scelse di abbandonare il programma soprattutto per amore del figlio Matteo, che è nato l’8 febbraio del 2014 proprio nel capoluogo toscano, dal matrimonio con la costumista Francesca Vaccaro – sono saliti all’altare il 16 giugno del 2012.

Della donna durante la stessa intervista aveva parlato così: “Prima ero un po’ malato di dongiovannite, ero un po’ farfallone: sono guarito da quando mi sono sposato con Francesca Vaccaro. Ho sentito il bisogno di condividere, ho sentito il bisogno della famiglia e ho trovato la persona giusta che mi aspettava”.

Impostazioni privacy