Turismo in Abruzzo
Registra la tua struttura
Area Riservata

C’è posta per te, cosa succede (veramente) quando consegnano la posta: il retroscena inatteso dello show di Maria

Stai programmando di andare in Abruzzo?

Prenota il tuo soggiorno in Abruzzo

C’è Posta per Te: cosa succede veramente durante la consegna della busta? Marcello Mordino chiarisce ogni dubbio.

I programmi prodotti e condotti da Maria De Filippi, tendenzialmente, hanno in comune una caratteristica: il format si costruisce su dinamiche di vita vera, volti comuni che vengono catapultati – come meteore – di fronte alle telecamere. Uomini e Donne, C’è Posta per Te soprattutto ed infine Amici lasciano spazio al pubblico sovrano, trasformando i suoi partecipanti in vere e proprie star del momento. E’ normale dunque che i telespettatori si pongano frequentemente un quesito: quanto accade negli studi Mediaset dei prodotti Fascino è reale oppure viene manovrato dalla redazione dei singoli programmi?

C'è Posta per Te è tutto vero
C’è Posta per Te, la consegna della busta – inabruzzo.it

La padrona di casa ha spesso risposto negativamente a questo dubbio, sottolineando come ogni reazione dei personaggi nasca spontaneamente. Il successo dei programmi di Maria De Filippi è proprio da attribuire a questa genuinità. Ciò consente al pubblico sovrano di immedesimarsi concretamente nei partecipanti. La moglie di Maurizio Costanzo ha così distrutto il velo che separava i telespettatori dalle star televisive, trasformando cittadini comuni in personaggi degni di nota. Come ciliegina sulla torta, uno dei postini di C’è Posta per Te ha confermato la veridicità delle dinamiche in onda su Canale 5. Parliamo nientedimeno di Marcello Mordino, storico volto della trasmissione.

C’è Posta per Te: è tutto vero

Marcello Mordino, postino 70enne e volto simbolo di C’è Posta per Te, ha spiegato come avviene la consegna della famosa busta, sottolineando come nulla venga studiato a priori dalla redazione. La troupe raggiunge la residenza del destinatario, attendendolo sotto casa laddove non si trovasse al momento nella sua dimora. Dopodiché le telecamere si accendono ed avviene l’iconico momento della consegna. Egli ha raccontato che, in passato, è capitato che i presenti aprissero la porta in vestaglia oppure in pigiama.

Marcello Mordino racconta le dinamiche di C'è Posta per Te
Marcello Mordino e la verità su C’è Posta per Te – foto: Mediaset Play – inabruzzo.it

“Non si rifà mai nulla” – ha però sottolineato – “Entri in modo rispettoso nella casa della gente e noi postini non sappiamo mai il motivo dell’invito”. Questo, per evitare che – involontariamente – vengano fornite informazioni riguardo il misterioso mittente. Il ruolo del postino ha sempre rappresentato la massima aspirazione per Marcello Mordino: “Mi sono inginocchiato davanti a lei [Maria De Filippi] e l’ho pregata di farmi fare il postino o anche il francobollo!” – ha raccontato lo storico volto di C’è Posta per Te. Non c’è stato un solo giorno durante il quale si sia pentito della sua scelta. 

Impostazioni privacy