Come si usa la fornacella per cuocere gli arrosticini alla perfezione

Per cuocere degli arrosticini perfetti bisogna sapere come si usa la fornacella, lo strumento che si usa tradizionalmente per la loro cottura.

fornacella con sopra tanti arrosticini da cuocere
Come si usa la fornacella per cuocere gli arrosticini – inabruzzo.it

Per cuocere alla perfezione gli arrosticini con la fornacella bisogna seguire delle regole. Non solo partendo dalla composizione stessa degli spiedini di carne di pecora, ma anche proseguendo con l’uso adeguato della fornacella.

Andiamo di seguito a scoprire i trucchi e i suggerimenti degli esperti che oramai, dopo tanti anni di cotture, sanno con chiarezza come bisogna cuocere gli arrosticini per farli venire belli croccanti e dorati fuori e morbidi e succosi dentro.

Come usare la fornacella per la cottura degli arrosticini

Gli arrosticini abruzzesi sono un piatto tradizionale che oramai è conosciuto in tutta Italia e non solo. Infatti sono tra i cibi abruzzesi più famosi e mangiati nel resto del mondo. Si tratta di spiedini di carne di pecora, tagliata a pezzetti e infilzata su uno spiedino di legno.

la fornacella per cuocere gli arrosticini è uno speciale barbecue
Come usare la fornacella per cuocere gli arrosticini – inabruzzo.it

La preparazione di questo piatto è piuttosto semplice, seguendo la ricetta degli arrosticini potete prepararli proprio come li faceva la nonna. Una volta pronti, gli arrosticini vanno cotti sulla fornacella, una griglia stretta e lunga, di forma rettangolare, che contiene le braci necessarie alla cottura perfetta di questi sfiziosi spiedini.

Ma come fare a cuocerli ben dorati e succulenti? Possiamo dire che, come tutte le ricette che si fanno alla griglia e al barbecue, occorre prima di tutto preparare molto bene la carbonella su cui poi andranno sistemati gli arrosticini in cottura.

Come si usa la fornacella per cuocere gli arrosticini? Prima di tutto mettetela in un luogo riparato, in piano. Caricatela con le braci che devono essere ardenti ma non con il fuoco vivo. La fiamma non deve mai toccare la carne di pecora.

Di solito gli arrosticini si sistemano a gruppi di cinque o sei, sistemandoli affiancati lungo tutta la fornacella. Si debbono cuocere per un massimo di cinque minuti per lato, in base alla grandezza dei bocconcini. Si girano poi sempre nello stesso verso, fino a far imbrunire tutti e quattro i lati degli spiedini.

A questo punto si può salare la carne. Gli esperti, infatti, indicano di non salare prima della cottura i vostri arrosticini, in quanto il sale andrebbe a far diventare più secca la carne.

Ora che avete imparato come si cuociono tradizionalmente gli arrosticini sulla fornacella non vi resta che provarli la prossima volta che organizzate una grigliata con gli amici. Al limite potete sempre andare per le sagre e le feste di paese in Abruzzo, dove è possibile gustare gli arrosticini accompagnati da buon vino locale.

Impostazioni privacy