Turismo in Abruzzo
Registra la tua struttura
Area Riservata

Dolce abruzzese morbido e goloso: come preparare le scrippellette

Stai programmando di andare in Abruzzo?

Prenota il tuo soggiorno in Abruzzo

Vuoi replicare anche tu a casa la preparazione delle scrippellette? Dolce tipico abruzzese per eccellenza: ecco gli ingredienti e la ricetta.

L’Abruzzo si riconferma essere una delle regioni più ricche dal punto di vista della tradizione gastronomica italiana. Le sue radici sono profondamente radicate non solo tra la montagna, ma anche al mare – offrendo in questo modo una sconfinata varietà culinaria.

La ricetta delle scrippellette
Scrippellette (inabruzzo.it)

Uno dei punti di forza della cucina abruzzese è la semplicità degli ingredienti, al tempo stesso così ricchi di sapori. Si è soliti utilizzare prodotti freschi e locali e talvolta le ricette sono tramandate di generazione in generazione. Di seguito, la ricetta delle famose scrippellette che possono essere portate in tavola sia nella variante dolce che nella versione salata.

La ricetta originale delle scrippellette, dolce tipico della tradizione abruzzese

Uno dei piatti tipici e sicuramente più replicati sono le scrippellette, che appartengono alla tradizione della provincia di Teramo: sono conosciute anche come frittelle mezzafame in quanto possono essere gustate sia come spuntino che eventualmente come pane a tavola.

La preparazione delle scrippellette
Le uova sono un ingrediente principale di questo dolce (inabruzzo.it)

Sono facilissime da replicare anche a casa e specialmente i più piccoli ne vanno ghiotti. Per quanto riguarda gli ingredienti per quattro persone serviranno:

  • 1 uovo;
  • 100 ml di acqua;
  • 10 ml di olio olio extravergine di oliva;
  • 120 g di farina 00;
  • Un pizzico di bicarbonato.

Si inizia sgusciando le uova e versando il tutto in una ciotola; sbattere i tuorli con gli albumi aggiungendo l’olio e successivamente l’acqua, la farina e il bicarbonato. Mescolare con una frusta oppure con la forchetta, facendo attenzione a non formare grumi. Dopo aver ottenuto un composto liscio, coprire con un tovagliolo e lasciare in posa per 30 minuti. Nel frattempo scaldare sul fornello una padella antiaderente, che andrà leggermente unta con dell’olio.

Quando sarà calda, si potrà versare al centro un mestolino della pastella precedentemente preparata, facendo in modo che si rapprenda. Servendosi di una paletta morbida, girare dall’altro verso e fare cuocere all’incirca per due minuti. Girare ogni frittella almeno un paio di volte, fin quando non sarà dorata su entrambi i lati. Una volta scolate le frittelle, adagiare su della carta assorbente facendo in modo che si asciughi tutto l’olio in eccesso. 

Come accennato precedentemente, questa preparazione è davvero molto versatile, in quanto possono essere condite semplicemente con dello zucchero, ma anche dello zucchero a velo per una merenda dolce e gustosa. Al tempo stesso, invece, potranno essere servite a tavola anche accompagnate da salumi e formaggi – proprio come spuntino o anche aperitivo.

Impostazioni privacy