Dopo le polemiche su Reazione a Catena altra brutta notizia per Pino Insegno: “Non c’è pace per il conduttore”

Reazione a Catena, in arrivo altre pessime notizie per il conduttore Pino Insegno: le polemiche continuano, ecco cosa sta succedendo.

Ormai da qualche settimana Pino Insegno, non senza un po’ di polemiche, sta cercando di condurre su Rai 1 Reazione a Catena, l’amatissimo quiz show della fascia preserale che da anni appassiona migliaia di telespettatori. Il presentatore ha dovuto far fronte ad una serie di pesanti critiche.

Reazione a Catena Pino Insegno critiche
Reazione a Catena: in arrivo altre pessime notizie per Pino Insegno (Inabruzzo.it)

In tanti, infatti, avrebbero preferito vedere al suo posto come in passato Marco Liorni, reduce del successo delle scorse edizioni del programma. Senza contare, poi, che di recente la trasmissione è stata attaccata dal pubblico perché sembrerebbe proporre quesiti troppo facili.

I problemi, però, non sarebbero ancora finiti. Per Pino Insegno sono infatti in arrivo delle altre pessime notizie. Scopriamo che cosa sta succedendo.

Reazione a Catena, “Non c’è pace per il conduttore”: in arrivo un’altra brutta notizia per Pino Insegno

Come abbiamo anticipato, nelle ultime settimane il presentatore Rai Pino Insegno è finito al centro di una serie di polemiche. Al suo posto, alla conduzione di Reazione a Catena, molti telespettatori avrebbero voluto vedere ancora una volta l’amatissimo Marco Liorni, che già in passato ha dimostrato di saper dare il giusto rilievo al format.

A ciò si aggiungerebbero le critiche mosse dai telespettatori, i quali avrebbero riscontrato che alcune domande poste ai concorrenti sarebbero di fatto troppo facili. Un altro disastro per il conduttore che adesso si trova a dover fare i conti con un’altra pessima notizia. Il forte calo degli ascolti.

Reazione a Catena Pino Insegno polemiche
Pino Insegno: “Non c’è pace per il conduttore” (Fonte: Ansa – Inabruzzo.it)

Secondo l’analisi svolta dal sito Ultimenotizieflash, Reazione a Catena e, quindi, Pino Insegno avrebbero recentemente perso tantissimi telespettatori. A parlare sarebbero i dati. La trasmissione non sarebbe di fatto  riuscita a raggiungere nemmeno i 3 milioni di telespettatori nella giornata del 17 giugno, fermandosi a 2 milioni e 719 mila, con uno share pari al 21,2%.

Ciò significa che il programma, rispetto alla sua media, ha perso il 3-4% di share e più di 500 mila telespettatori. Bisogna tuttavia considerare che a peggiorare la situazione avrebbero contribuito gli Europei di calcio, cominciati lo scorso 14 giugno e che continueranno fino al prossimo 14 luglio.

Ciò che è peggio, però, è che al termine degli Europei sarà la volta di andare in onda per un’altra seguitissima competizione sportiva: le Olimpiadi di Parigi. Il rischio è quindi quello che Reazione a Catena continui a perdere spettatori. Riuscirà Pino Insegno ad invertire la rotta prima che sia troppo tardi?

Gestione cookie