Il luogo dei sogni della Regina Camilla è in Italia: la lussuosa villa dell’infanzia che vuole ricomprare

La regina Camilla ha rivelato il suo sogno di acquistare una villa italiana dopo aver trascorso lì alcuni anni della sua infanzia

È la casa dei sogni della Regina Camilla: una vasta villa su una collina soleggiata in Toscana con viste mozzafiato sulla città di Firenze. La reale ha trascorso qui le vacanze della sua infanzia insieme al fratello Mark e alla sorella Annabel, giocando a nascondino nelle enormi stanze affrescate e correndo libera negli ampi giardini costellati di statue antiche.

Dove si trova la villa in Italia, amata dalla regina Camilla
La vitta amata dalla regina Camilla è in Italia (inabruzzo.it) -ansa.it

La Villa dell’Ombrellino, un tempo occupata dallo scienziato italiano Galileo Galilei nel XVI secolo, fu costruita nel 1372. Fu acquistata cento anni fa dal re Edoardo VII che lo lasciò in eredità alla sua amante Alice Keppel, bisnonna di Camilla. Durante la vita di Alice, il luogo divenne una calamita per i reali europei di passaggio. Ora, il vasto edificio giace vuoto e desolato, con i cancelli arrugginiti e la vernice , eppure sembra che la reale rimpianga molto quel luogo.

La villa in Italia dove è cresciuta la Regina Camilla

La bellezza della villa in Italia ricoperta di pietra color miele dove la Regina Camilla un tempo giocava da bambina traspare ancora. Camilla ha rivelato di aver sempre rammaricato il giorno in cui sua madre ha venduto la bellissima villa di famiglia, di proprietà della sua bisnonna Alice Keppel, amante del re Edoardo VII. Situata su una collina sopra il fiume Arno a Firenze, Villa dell’Ombrellino – approssimativamente tradotta come Villa Parasol – fu ereditata dalla mondana signora Keppel con la fortuna accumulata come amante del trisnonno del principe Carlo. La relazione durò fino alla sua morte nel 1910.

Villa dell'Ombrellino e Regina Camilla
Villa dell’Ombrellino, amata dalla Regina Camilla (Fonte Instagram @amici_dei_musei_fiorentini e Ansa) inabruzzo.it

Nel 1925 lei e suo marito George si trasferirono lì. Camilla, la cui sorella Annabel ha studiato arte a Firenze, ha detto di ricordare di aver giocato da bambina negli splendidi giardini del palazzo, pieni di statue. Alla fine Rosalind Shand, la madre di Camilla, l’ha venduta e ad oggi è sul mercato per soli 23 milioni di sterline. Ancora oggi la reale rimpiange il fatto che sua madre abbia preso la decisione di venderla nel 1972. Durante una visita a Firenze qualche anno fa ha detto a Rebecca English del Daily Mail: ‘È una vera tragedia. Sento che dovrei avviare una campagna per riacquistarlo.”

Ciò diede inizio a una raffica di pettegolezzi nell’antica città italiana secondo cui Camilla si sarebbe appoggiata a suo marito Carlo per aggiungere Ombrellino al suo gonfio portafoglio immobiliare. Ma sembra che Carlo non abbia acconsentito. Da quel giorno il luogo è rimasto desolato e abbandonato.

Dopo la morte della Keppel nel 1947, la casa fu ereditata dalla sua seconda figlia Violet Trefusis. La sua fuga con la scrittrice Vita Sackville-West sconvolse la società londinese negli anni ’20. Si dice localmente che Ombrellino fu utilizzato per la tortura dei prigionieri da parte dei tedeschi dopo la resa dell’Italia nel settembre 1943 e prima dell’agosto 1944, quando Firenze fu liberata.

Impostazioni privacy