Turismo in Abruzzo
Registra la tua struttura
Area Riservata

In questo lago abruzzese puoi osservare un mondo sommerso: ti sembrerà di stare ad Atlantide

Stai programmando di andare in Abruzzo?

Prenota il tuo soggiorno in Abruzzo

Sapevi che esiste un lago in Italia, e precisamente in Abruzzo, che ti ricorderà Atlantide? Ti diciamo dove si trova e cosa vi troverai!

Tra le maestose montagne dell’Abruzzo c’è un gioiello nascosto. Si tratta di un lago che cela sotto la sua superficie un mondo sommerso. Questo luogo viene definito la piccola Atlantide d’Abruzzo. Questo affascinante bacino artificiale fu creato nel 1965. Venne infatti costruita una diga sul corso superiore del fiume Tirino. Esso oggi ospita uno scenario sottomarino ricco di storia e mistero.

il lago definito piccola Atlantide
Esiste un lago che contiene un mondo sommerso in Italia – ph. calipso_capodacqua – Inabruzzo.it

Parliamo del lago di Capo d’Acqua. Bellissimo non solo superficialmente ma soprattutto per il patrimonio storico sommerso sotto le sue acque cristalline. Le sorgenti naturali che alimentano il lago provengono dalle pendici occidentali del Monte Scarafano. Esse creano flussi continui di acqua fresca e limpidissima che si uniscono al fiume Tirino a valle. Questo processo naturale, insieme alla costruzione della diga, ha portato alla creazione di un ambiente unico e suggestivo.

Il mondo sommerso dall’acqua

Sotto la superficie del lago, antichi tesori emergono dalla storia locale. Troviamo sommerso un mulino appartenuto alla famiglia Verlengia di Capestrano. Inoltre si può vedere un colorificio costruito vicino alla sorgente di Capo d’Acqua. In particolare il mulino, con i suoi circa 400 metri quadrati, si presenta in uno stato di conservazione sorprendente. Infatti le antiche tecniche murarie tradizionali sono ben visibili. Inoltre, le arcate murarie, le piattabande in legno di porte e finestre, e il selciato dei viottoli antichi, conferiscono a questo luogo grande suggestione.

sotto il lago si trovano resti antichi
Sotto al lago si trova un patrimonio storico sommerso – ph. calipso_capodacqua – Inabruzzo.it

Ciò che rende il lago di Capo d’Acqua unico è la bassa temperatura delle sue acque. Esse infatti si mantengono intorno ai dieci gradi tutto l’anno. Questa temperatura impedisce la proliferazione di alghe e piante lacustri, garantendo un’eccezionale visibilità subacquea. Queste caratteristiche hanno attirato l’attenzione degli appassionati di immersioni di tutto il mondo. Il lago infatti è diventato una tappa imperdibile per chi ama esplorare il mondo sommerso.

Nonostante la sua affascinante natura sottomarina, il lago di Capo d’Acqua è sottoposto a rigide norme di protezione ambientale. Questo per via della sua posizione nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso. Attività come lo snorkeling e la balneazione sono vietate. In questo modo si preserva la tranquillità della fauna aviaria che trova rifugio nel lago durante le migrazioni. L’unica attività concessa è l’immersione subacquea, che consente di esplorare il mondo sommerso senza compromettere l’equilibrio ambientale.

Le attività consentite

Le immersioni nel lago di Capo d’Acqua sono gestite con cura dall’Associazione Sportiva Atlantide, una scuola di sommozzatori che offre esperienze uniche nel panorama subacqueo. Infatti, numerose pubblicazioni e articoli dedicati attestano l’importanza di questo luogo, posizionandolo tra i migliori siti di immersione al mondo.

Recentemente, la società Calipso ha introdotto un modo innovativo per ammirare le bellezze sommerse del lago. Con imbarcazioni a impatto zero dotate di cabine di vetro, i visitatori possono godere di una visione senza precedenti del fondale del lago. Questa iniziativa, avviata nel luglio 2022, offre un’opportunità unica di esplorare le meraviglie sottomarine in modo sostenibile, rispettando l’ambiente circostante.

Il lago di Capo d’Acqua è diventato un punto di attrazione internazionale, attirando turisti e appassionati di immersioni subacquee da tutto il mondo. Le testimonianze di visitatori provenienti da luoghi lontani, come New York, le isole Hawaii e persino dall’Australia, dimostrano l’appeal globale di questo luogo straordinario. L’arrivo di turisti internazionali ha contribuito a promuovere lo sviluppo turistico della zona. Infatti i visitatori che scelgono di soggiornare nelle strutture ricettive locali contribuiscono all’economia locale.

In conclusione, questo angolo di paradiso sommerso nell’Abruzzo rimane una testimonianza straordinaria della storia locale. In questo luogo la natura e la cultura si fondono in un connubio affascinante e indimenticabile.

Impostazioni privacy