Kate Middleton, silenzio rotto sulla sua salute: “L’oncologo è indignato”

Il ritorno di Kate Middleton dopo mesi di mistero e silenzio stampa ha commosso il mondo, ma non mancano le polemiche.

Al Trooping The Colour tutti gli occhi erano puntati su di lei, la principessa del Galles, che da quando ha ricevuto la diagnosi di cancro non ha nascosto le difficoltà che sta attraversando, seppur con notizie rilasciate col contagocce.

Quando, all’ultimo minuto, Kate ha comunicato che avrebbe effettuato una breve apparizione, è scattato il “delirio“: dei sudditi prima, e dei giornalisti poi. Ma proprio in merito alle notizie diffuse sul suo stato di salute, arriva una critica pesantissima, ecco da chi e cosa è stato rivelato.

Non si sa di preciso quale tipo di cancro abbia colpito la principessa, ma il mondo è a conoscenza del fatto che stia effettuando la chemioterapia, una cura molto aggressiva e invasiva.

L’oncologo esperto non ha dubbi, per lui è “qualcosa di spaventoso”: cosa ha detto di Kate Middleton

Anche in assenza di notizie dettagliate o di dichiarazioni ufficiali, è chiaro che la principessa del Galles stia affrontando un momento davvero difficile e delicato. Non ne fa un mistero lei stessa, tra l’altro, infatti poco prima di apparire in pubblico al Trooping The Colour aveva postato un video in cui rivelava di non essere ancora “fuori pericolo” e che avrebbe continuato la terapia per altri mesi.

Ma adesso arriva anche il parere di due esperti e non mancano le critiche, soprattutto verso i media che stanno raccontando le vicende dei Reali britannici. Innanzitutto un famoso oncologo, Christoph Specht, ha sottolineato come gli effetti collaterali della chemioterapia possano essere devastanti, ecco perché la principessa non ha più potuto onorare gli impegni ufficiali.

kate middleton oncologo indignato
Kate Middleton è riapparsa, stanca ma forte e coraggiosa – Inabruzzo.it – Foto: ANSA

La critica più pesante, però, arriva da un altro oncologoClive Peedell, che su X ha criticato un articolo del Telegraph definendo questo tipo di giornalismo “spaventoso”. L’esperto ha voluto sottolineare come sia poco edificante parlare in toni entusiastici di una persona che stia lottando contro il cancro, e si è scagliato proprio con la giornalista che ha scritto il pezzo.

Come specialista in cancro trovo questo livello di giornalismo assolutamente spaventoso. È evidente che ci sia alla baseuna mancanza della comprensione della materia e di come questa malattia possa colpire la vita delle persone. Sarei felice di parlarne con Allison Pearson per spiegare perché ho trovato quel pezzo così grave

Un attacco durissimo, quindi, al giornalismo britannico, che riguardo alla Royal Family mostra un’attenzione quasi morbosa, o comunque un atteggiamento poco obiettivo. Ma questo, in fondo, è un po’ il problema di tutto il giornalismo in generale, che per attirare l’attenzione dei lettori deve per forza essere di stampo sensazionalistico.

Gestione cookie