La perserveranza del vigile che voleva diventare sindaco in Abruzzo

Tra il surreale e l’incredibile la storia del vigile urbano pugliese che a ogni elezione, presenta la sua candidatura in un paesino diverso dell’Abruzzo.

Scavando nel vostro immaginario cassetto dei ricordi, tra quelli che tenete sopiti, che magari hanno accompagnato la vostra crescita e vi hanno permesso di sognare un domani diverso, cosa c’è? Per alcuni potrebbe essere il sogno di diventare un calciatore di successo, per altri fare l’astronauta, il medico, il poliziotto. Ma quanti di voi sognano ardentemente di diventare sindaci in un paesino abruzzese?

Un sindaco vigile o un vigile sindaco? foto Canva inabruzzo.it
Un sindaco vigile o un vigile sindaco? foto Canva inabruzzo.it

Nonostante non vi siano vere e proprie evidenze statistiche, ci sentiamo di definirlo non il sogno a cui si aspira maggiormente. Eppure, un uomo ormai da anni, tenta di renderlo realtà. Questa è l’incredibile storia di Gugliemo De Santis, un vigile urbano pugliese che a ogni elezione che ricorre, si candida come sindaco in uno dei tantissimi paesini dell’Abruzzo. Un riassunto delle sue motivazioni lo ha dato lui stesso, ammettendo candidamente “Mi piace l’Abruzzo”.

De Santis ci riprova

Ognuno di noi, a modo suo, è stato almeno una volta nella vita alla ricerca di una “terra promessa”, quello spazio fisico o ideologico in cui le ansie svaniscono e si riesce a trovare la propria dimensione di vita, in cui cercheremo di vivere il resto della nostra vita. Per Gugliemo De Santis, questo spazio pare essere l’Abruzzo tutto, senza una vera preferenza di zona.

De Santis ci riprova foto Canva inabruzzo.it
De Santis ci riprova foto Canva inabruzzo.it

De Santis è un vigile urbano, nato in Puglia e operante ormai da diversi anni a Gallipoli. Nonostante ciò, il suo sogno è quello di diventare sindaco di un paesino abruzzese, un sogno che ha tentato di perseguire già diverse volte: a ogni tornata elettorale, il suo nome ricompare sempre in un paesino o in un borgo diverso, tra i vari che sono sparsi per tutta la Regione d’Abruzzo, da Cermignano (2019) a Pietracarmela (2021).

Purtroppo per lui, tanti sono stati i fallimenti che lo hanno accompagnato in questa sua avventura politica. Già per tre volte, in Abruzzo, la sua candidatura non ha portato all’elezione. Solo un anno fa aveva tentato, candidandosi a Pietranico in provincia di Pescara, dove però le sorti non furono diverse. Ora che gran parte d’Italia si prepara ad affrontare la nuova tornata elettorale, giorno 8 e 9 giugno, De Santis è tornato all’attacco. 

Questa volta, la sua quarta volta solo in Abruzzo, ha scelto di correre per la fascia tricolore nel borgo teramano di Rocca Santa Maria, 477 abitanti e ben tre sfidanti per De Santis che, come coalizione politica, ha scelto la lista dei ‘Sovranisti’ che racchiude vari movimenti tra cui  ‘L’altra Italia’ di cui il candidato sindaco è esponente di spicco e coordinatore interregionale. Ce la farà?

Impostazioni privacy