Lutto nella capitale, il mondo del calcio piange un vero simbolo

Una notizia inaspettata, improvvisa, travolge uno dei club più amati del calcio tedesco: addio al presidente e uomo simbolo del club

Ci sono notizie che sono destinate a far parlare di sé nel breve periodo, altre invece sono destinate a lasciare un vuoto incolmabile. Una delle morti sportive più eccellenti dell’ultimo periodo è da inserire nel secondo gruppo.

Lutto nella capitale tedesca
Grave lutto sconvolge il calcio nella Capitale (Ansa) – Inabruzzo.it

Quando muore una persona è sempre una tragedia, ma in questo caso parliamo di un lutto che coinvolge uno dei principali club del calcio tedesco e una persona che, sin da ragazzo, aveva dato tutto sé stesso per la sua squadra del cuore, fino a diventarne presidente.

Il calcio tedesco, a pochi giorni di distanza dalla morte della leggenda Franz Beckembauer, scomparso lo scorso 7 gennaio, piange un altro grande protagonista: il presidente dell’Hertha Berlino Kay Bernstein.

Hertha Berlino, morto il presidente Bernestein: aveva 43 anni

È una notizia terribile per uno dei maggiori club di Germania, in questo momento protagonista della Zweite Bundesliga (la Serie B del calcio tedesco). Kay Bernstein oltre a essere presidente e uomo copertina del club biancoblu, era stato anche in passato capo degli ultras. Un cammino singolare il suo: in passato era stato fondatore del gruppo di tifo organizzato “Harlekins Berlin 98“; poi nell’estate 2022 riuscì, in un modo tutt’altro che atteso, a conquistare il 55% delle preferenze degli azionisti. Fu un successo professionale che gli diede grande gioia e notorietà.

Lutto a Berlino: morto presidente dell'Hertha
Hertha Berlino in lutto: morto presidente (Ansa) – Inabruzzo.it

Proprietario di una agenzia di comunicazione e marketing, Bernstein era riuscito a convincere tutti per il suo modo unico di porsi nei confronti dei tifosi, visto anche il suo passato da ultras che non poteva essere messo da parte. Anche nei periodi più negativi, come la retrocessione in Serie B della stagione 22/23, il presidente non perdeva mai il suo sorriso e la fiducia nei confronti dei calciatori.

A dare la notizia della sua morte improvvisa è stato direttamente il club. Tramite una nota molto toccante pubblicata sui social, la società ha comunicato la scomparsa del presidente, senza dare ulteriori indizi sul motivo della sua morte. “Oggi, martedì, l’Hertha BSC ha ricevuto la terribile notizia che il presidente Kay Bernstein è deceduto inaspettatamente all’età di 43 anni“, ha scritto il club sul suo profilo di X (ex Twitter). Sotto il post, diversi club tedeschi hanno scritto il loro messaggio di condoglianze in ricordo del presidente.

Impostazioni privacy