Mare Fuori, bufera per quanto successo nella quarta stagione: pubblico in rivolta

Le polemiche intorno a Mare Fuori 4 non si sono ancora placate a settimane dall’uscita delle ultime puntate: il commento di Cecchi Paone.

Tutti grandi successi televisivi finiscono inevitabilmente per conoscere un periodo di declino. Considerando il successo stratosferico ottenuto da Mare Fuori era abbastanza facile prevedere che, nel momento in cui sarebbe stato fatto un passo falso, la caduta sarebbe stata rovinosa.

mare fuori pubblico rivolta quarta serie
Logo di Mare Fuori 4 – Fonte Wikipedia – inabruzzo.it

A quanto pare la caduta è arrivata con la conclusione della quarta stagione che, a quanto ormai è assolutamente chiaro, non è riuscita a mantenere tutte le promesse delle stagioni precedenti e in particolare della terza.  Nel corso della terza, infatti, si era delineata la storia d’amore tra Carmine Di Salvo e Rosa Ricci, storia che in breve tempo aveva catturato completamente l’immaginario dei fan e che era diventata il filone portante dell’intera narrazione.

Purtroppo il fatto che i fan si fossero appassionati in maniera viscerale alla storia tra Carmine e Rosa ha distolto l’attenzione dalle altre trame che Mare Fuori porta avanti proponendosi come narrazione corale e non focalizzata su soli due personaggi.

Anche nella terza serie, com’era già accaduto per le stagioni precedenti, le storie di molti personaggi sono state portate a conclusione: Kubra ha lasciato l’istituto scegliendo di studiare invece di cominciare una vita con Pino, che stava cominciando a rifarsi una vita mentre Crazy J è stata definitivamente trasferita a San Vittore. I personaggi rimasti nella serie, però, non sembrano essere in grado di suscitare l’interesse del pubblico.

Le critiche del pubblico e il commento di Cecchi Paone

In quanto direttore di Nuovo TV, Alessandro Cecchi Paone si è trovato a rispondere a coloro che hanno considerato la quarta stagione di Mare Fuori un completo fallimento.

mare fuori pubblico rivolta quarta serie
Maria Esposito, Raiz e il regista Ivan Silvestrini sul set della quarta stagione – Fonte IG @ivansilvestrini – inabruzzo.it

“Seguo Mare Fuori dalla prima puntata” ha scritto una telespettatrice. “La quarta serie è addirittura soporifera! Capisco che, sull’onda del grande successo, abbiano dovuto produrre altre stagioni, ma l’impressione è che il lavoro sia stato fatto di fretta. Non era meglio chiudere?”

Perfettamente consapevole dei meccanismi e delle dinamiche che regolano le scelte nell’ambito dello spettacolo, Cecchi Paone ha risposto sulla questione con estrema lucidità. “Non siamo troppo severi con i produttori della serie! In tutto il mondo dello show business si spreme il limone fino all’ultima goccia: una regola industriale che vale anche per il cinema, l’editoria, l’arte. Per questo motivo la bella serie di Raidue, che ha spopolato negli ultimi anni, potrebbe essere arrivata in questa fase”.

Quello che è certo, è che Rai ha deciso di cambiare drasticamente direzione. Sia il regista sia la showrunner della serie (cioè la responsabile dell’intero progetto, nonché colei che ha ideato Mare Fuori) non lavoreranno alle serie successive alla quarta. Probabilmente hanno scontentato troppo i telespettatori.

Impostazioni privacy