Mauro Corona, che studi ha fatto l’alpinista scrittore: tutto su di lui

Che studi ha fatto l’alpinista scrittore Mauro Corona? Ecco cosa sapere sull’amato ospite fisso di È sempre Cartabianca.

Diventato da ormai qualche anno uno dei volti più noti e amati della televisione italiana, Mauro Corona ha alle sue spalle una biografia molto interessante e tutta da scoprire. Oggi lo si conosce per la sua presenza fissa come ospite È sempre Cartabianca e per alcuni dei suoi libri come “Gli occhi del bosco” e “Le cinque porte”. Ma chi è veramente?

Mauro Corona studi
Ecco quali studi ha fatto Mauro Corona – (Foto ANSA) – Inabruzzo.it

Mauro Corona è nato il 9 agosto 1950 a Baselga di Piné in provincia di Trento. La sua infanzia non è stata facile. Suo padre era una persona violenta e la madre abbandonò la famiglia per scappare dai maltrattamenti subiti. Tutto questo fece passare tanto tempo a Mauro lontano da casa e così ebbe modo di appassionarsi ai boschi e alle montagne durante l’infanzia per poi avvicinarsi alla letteratura e all’arte durante gli anni di istruzione.

Gli studi di Mauro Corona: ecco che cosa ha fatto

Sebbene si possa pensare che Mauro Corona abbia alle sue spalle studi molto importanti, in realtà la verità è tutt’altra. Come istituto superiore, l’opinionista di È sempre Cartabianca ha frequentato l’istituto per geometri Marinoni a Udine, senza però mai prendere il diploma. Troppo oppresso da quello che era l’ambiente scolastico, Corona decise sin da subito di iniziare a lavorare svolgendo lavori come l’operaio e il manovale.

Cosa ha studiato Mauro Corona
Il percorso di studi di Mauro Corona – (Foto ANSA) – Inabruzzo.it

Fu proprio grazie a queste esperienze che si avvicinò al mondo della scultura, diventando uno scalpellino e realizzando alcune opere in legno. Questo segnò una svolta per la sua carriera, tanto che decise di dedicarsi in toto all’arte e tenne la sua prima mostra nel 1975. Nel mentre, iniziò a scrivere alcuni brevi racconti per parlare della sua terra d’origine e della montagna, pubblicando il tutto nel 1997 sul quotidiano ‘Il Gazzettino‘. Lo stesso anno concluse anche “Il volo della martora”, uno dei suoi libri più amati.

Il mondo della scrittura lo ha appassionato a tal punto, che negli anni 2000 iniziò a dedicarsene appieno, scrivendo romanzi di diversi generi come “Le voci del bosco”, raccolte poetiche come “La ballata della donna ortana” e la letteratura per bambini con “Storie del bosco antico”. Dal 2018 si è avvicinato poi definitivamente al mondo della televisione, diventando autore prima e poi ospite fisso del programma televisivo di Bianca Berlinguer. Non abbandonando però mai la scrittura: tra i suoi romanzi più recenti si annoverano “Le cinque porte” e “Quattro stagioni per vivere”.

Impostazioni privacy