Mediaset, il caso Giambruno è costato molto caro a Pier Silvio Berlusconi: la cifra è davvero assurda

Andrea Giambruno, ormai vincolato dietro le quinte di Diario del giorno, ha issato bandiera bianca. Mediaset invece perde milioni di euro.

Il provvedimento contro Andrea Giambruno, in origine, venne presentato come “temporaneo”. L’ex compagno della Presidente del Consiglio Giorgia Meloni è stato vincolato dietro le quinte di Diario del giorno, tornando dunque a ricoprire esclusivamente il ruolo di autore. Mediaset, di fatto – di fronte ai fuori onda diffusi da Striscia la Notizia non avrebbe potuto ergersi a garante di una figura percepita dal pubblico come controversa e poco rispettosa. I video mostravano atteggiamenti poco consoni al luogo di lavoro, oltre che espressioni misogine e decisamente contestabili ai danni delle colleghe.

Giambruno e Berlusconi
Il caso Giambruno è costato caro a Berlusconi – inabruzzo.it

Il giornalista e conduttore arrivò quindi ad un compromesso con i suoi responsabili: questi ultimi non avrebbero sporto denuncia per le espressioni sessiste ed in cambio il diretto interessato avrebbe rinunciato ai riflettori di Rete 4. Il provvedimento dunque da “temporaneo”, divenne successivamente “senza alcun margine di ritorno”.

La prima a perdere introiti (e dunque quantità sostanziose di denaro) a causa del servizio approvato da Antonio Ricci, fu nientedimeno che Mediaset. Si parla di danni d’immagine non indifferenti e di un ridimensionamento pericoloso dell’indice di gradimento. In questo risiede la ragione per cui i diretti interessati decisero di non gettare benzina sul fuoco, abbandonando ogni polemica pubblica.

Mediaset perde milioni per colpa di Giambruno

Le aziende di produzioni televisive e simili devono necessariamente conquistare il grande pubblico per sopravvivere. Ecco perché i vertici, generalmente, investono su figure capaci di coinvolgere i telespettatori, tanto da creare un rapporto implicito di reciproca dipendenza. Citiamo ad esempio Maria De Filippi, ma anche Mara Venier, Carlo Conti, Silvia Toffanin e simili. Quando uno dei volti manifesta atteggiamenti oggettivamente discutibili, oltre a minare la sua stessa carriera televisiva, influenza inevitabilmente le entrare aziendali. Il pubblico in sostanza si rifiuta di guardare i suoi programmi, per cui si rivolge altrove.

Giambruno non torna in tv
Giambruno non tornerà alla conduzione di Diario del giorno – foto: ansa – inabruzzo.it

Nel momento in cui Antonio Ricci decise di approvare la diffusione dei famosi fuori onda, quanto mostrato toccò tanto Andrea Giambruno, quanto la stessa Mediaset. L’indice di gradimento nei giorni seguenti subì un ridimensionamento pericoloso (i titoli passarono da 6 e 3 punti). In termini di denaro dunque – secondo una stima pubblicata da Repubblica – il dietro le quinte dell’ex compagno della Premier è costata a Pier Silvio Berlusconi la bellezza di 151 milioni di euro.

Impostazioni privacy