Turismo in Abruzzo
Registra la tua struttura
Area Riservata

Mutuo e affitto: finalmente hai diritto al rimborso, guida pratica al sostegno

Stai programmando di andare in Abruzzo?

Prenota il tuo soggiorno in Abruzzo

Per tutti coloro che devono sostenere le spese del mutuo e dell’affitto è stato attivato un rimborso per rientrare dei costi.

Un beneficio importante che consentirà a tutti di poter risparmiare, poiché oggi le spese di pagamento di uno o dell’altro non sono affatto facili e richiedono interventi economici mirati per sostenere la popolazione.

sostegno mutuo affitto
Recuperare i soldi sul mutuo o sull’affitto (inabruzzo.it)

La novità è stata lanciata proprio nella Legge di Bilancio nel pacchetto di contributi pensato per i cittadini e per il sostegno al reddito. Oltre all’incremento del tetto esentasse che agevola in prima linea, ci sono tanti altri benefici come appunto quello legato al mutuo o all’affitto dell’immobile.

Mutuo e affitto: scatta il sostegno dello Stato

In questo caso è previsto un beneficio ma è importante chiarire come poterlo ottenere, molti non conoscendo infatti la procedura non ne fanno uso pur avendone diritto. Grazie a questa novità infatti sarà possibile decurtare una cifra importante da quelli che sono i propri costi.

rimborso Mutuo e affitto
Come ottenere il rimborso del mutuo o dell’affitto (inabruzzo.it)

Per ottenere il beneficio bisogna ricorrere ai Fringe Benefit perché questi, anche se molti non lo sanno, rendono possibile anche ottenere un sostegno economico per pagare il mutuo o l’affitto. Secondo la legge sono disponibili 2000 euro per i nuclei con figli e 1000 euro per i nuclei senza figli. Tutto dipende dal datore di lavoro, quindi sostanzialmente se sceglie o meno di attivarli e che modalità vuole operare per retribuire con questi benefici i dipendenti, in aggiunta allo stipendio mensile. Rientrano tra i Fringe Benefit anche i sistemi di pagamento per le bollette e per le spese della casa.

I Fringe Benefit non servono solo per il risparmio economico ma donano anche un benessere maggiore al lavoratore che può così ottenere delle agevolazioni dirette su quelle spese obbligatorie mensili. Va però ricordato che la scelta spetta sempre al datore, non è obbligato ad offrire i Fringe Benefit e nessuno può stabilire cosa avere infatti è sempre il superiore a stabilire se le somme stanziate vengono utilizzate per buoni carburante piuttosto che per sussidi per pagare mutuo o affitto.

Questa novità del mutuo e dell’affitto nei Fringe Benefit fa la differenza perché progressivamente si sta ampliando tutto quanto possibile economicamente. Va specificato, per ciò che concerne i mutui, che vengono considerati anche gli interessi per poter applicare il mutuo e quindi procedere al calcolo economico di quanto spetta e di quanto si può andare a risparmiare sulla cifra.

Impostazioni privacy