Ristoranti con Stelle Michelin in Abruzzo 2024: la guida completa per i buongustai

Scopriamo i Ristoranti con stelle Michelin in Abruzzo, ecco quali sono i più rinomati, la lista completa dei ristoranti stellati per gli amanti del buon cibo.

Piatto gourmet di ristoranti con Stelle Michelin in Abruzzo
Ristoranti con Stelle Michelin in Abruzzo, la guida aggiornata – inabruzzo.it

L’Abruzzo è una regione straordinaria non solo dal punto di vista dei paesaggi e della ricca tradizione culturale, ma anche per quanto riguarda la cucina. I piatti tipici abruzzesi sono rinomati in ogni dove per la loro semplicità e il modo autentico e genuino di usare gli ingredienti. E la Regione conta anche diversi ristoranti stellati che sono un vanto di tutto l’Abruzzo.

Oltre agli innumerevoli ristoranti rinomati che non fanno altro che contribuire alla già eccellente reputazione di tutto il territorio abruzzese, ci sono anche diversi ristoranti stellati in Abruzzo che vale la pena conoscere. Chi si è aggiudicato le stelle Michelin? Andiamo a vedere i migliori locali che sono stati lodati per come vengono reinterpretate le ricette, anche in chiave moderna e per l’esperienza che viene offerta ai clienti.

Abruzzo, i ristoranti stellati presenti sulla guida Michelin

Dobbiamo specificare che all’interno della prestigiosa guida Michelin ci sono tanti locali segnalati in cui si può gustare un ottimo menu. Ma solo cinque sono i ristoranti che sono stati premiati con le stelle. In particolar modo c’è un ristorante con ben tre stelle e altri quattro che offrono una cucina di grande qualità e hanno ottenuto una stella.

Poi ci sono tredici locali che possono vantare il riconoscimento Bib Gourmand con il migliore rapporto qualità-prezzo e in tutto sono ventuno i ristoranti selezionati per la buona cucina. Partiamo quindi dalla lista dei ristoranti stellati in Abruzzo.

Abruzzo, i ristoranti Michelin
Ristoranti premiati con la stella Michelin – inabruzzo.it

Con tre Stelle Michelin spicca Reale, che si trova in contrada Santa Liberata, località Casadonna, a Castel di Sangro in provincia dell’Aquila. Niko Romito presta molta attenzione nel creare piatti dai sapori intensi, solo apparentemente semplici e contraddistinti da un uso sapiente dei prodotti tipici abruzzesi.

Con una Stella Michelin, come dicevamo, ci sono quattro locali. Uno è Al Metrò nel comune di San Salvo Marina. Il noto ristorante offre una scelta eccellente dei prodotti. I sapori e gli ingredienti sono mixati in stile moderno e con una tecnica contemporanea. Ricerca, stile e raffinatezza non mancano. Un plauso anche il personale di sala che riesce a mettere a proprio agio il cliente.

Altro locale particolarmente apprezzato, con una stella Michelin è il D. One Restaurant di Montepagano. Si tratta di un locale particolarmente sui generis dove non manca la possibilità di godere di un ottimo aperitivo, passando poi dalla cena al menù degustazione. Da notare l’attenzione prestata dallo chef Davide Pezzuto specialmente per quanto riguarda la scelta di olio e vino.

Al Villa Maiella a Guardiagrele, una stella Michelin, vi accoglieranno mamma Angela insieme al figlio Arcangelo in cucina, e Peppino in sala con il figlio Pascal, alle prese con i migliori ricette abruzzesi famose in tutto il mondo, selezionati al ritmo delle stagioni, mentre i maiali neri (e i salumi che ne derivano) provengono dalla propria fattoria.

La Bandiera a Civitella Casanova con una Stella Michelin offre una cucina tipica che si fonda sul rispetto per il territorio e per la stagionalità degli ingredienti, la maggior parte dei quali autoprodotti.

Altri ristoranti segnalati dalla Guida Michelin

Uno dei locali più apprezzati é l’Estrò in piazza della Rinascita a Pescara. Aperto aperto dal lunedì alla domenica, offre una cucina con piatti di terra e piatti di mare con un ottimo rapporto qualità prezzo, tanto da avere ricevuto il riconoscimento Bib Gourmand.

Colpisce anche il Futura di San Giustino a Chieti dove lo chef ha scelto un menu che vede la prevalenza di carne. Non manca un approccio alla cucina in maniera contemporanea e creativa, specialmente per quanto riguarda le modalità di cottura dei prodotti. Del locale piace la struttura in mattoni che si contrappone alla modernità della cucina di Alessandra di Paolo.

Infine altra scelta particolarmente apprezzata è il Clemente di Sulmona, premiato con il riconoscimento Bib Gourmand. Piace l’ambiente accogliente che è stato ricavato direttamente dalle scuderie di un vecchio palazzo ottocentesco.

Dedicata anche una piccola sala bistrot, dove i clienti possono approfittare per consumare un grazioso aperitivo. La cucina dello chef si ispira completamente alla generosità abruzzese. Ragion per cui non mancano pietanze a base di carne, ma anche tanta scelta vegetale.

Impostazioni privacy