Roma, il reportage che mette a nudo la Capitale: la triste verità dietro i quartieri sopraffatti dalla droga

Un clamoroso reportage svela ciò che succede in un quartiere di Roma: tristi fatti di droga che lasciano esterefatti.

Notizie.com pubblica un reportage esclusivo e illustra una terribile realtà che si cela in un popolare quartiere della periferia est di Roma. Si tratta del Quarticciolo, luogo diventato una delle principali piazze di spaccio della Capitale. Lo scenario è eloquente e non lascia spazio a dubbi. In un video dettagliato viene mostrato tutto quel che avviene in una normale notte di un giorno feriale.

video reportage gomorra quarticciolo
Lo shoccante reportage Gomorra-Quarticciolo – YouTube@notizie.com – inabruzzo.it

È sera, neanche notte fonda quando si può osservare un quartiere che appare completamente organizzato. Come fosse militarizzato, a seguito di numerose segnalazioni dei cittadini e dei residenti si è potuto notare quanto accade regolarmente. Il reportage, svolto dalla giornalista Luigia Luciani svela particolari che lasciano interdetti.

Il reportage shock: Gomorra Capitale svela la realtà del Quarticciolo

Tutto sembra essere lecito e fatto senza nessuna remora. Ad essere coinvolti sono tutti ragazzi, molti dei quali appaiono visibilmente minorenni, alcuni addirittura dodicenni. Quel che si può vedere nel video fa rimanere attoniti. Il reportage è stato intitolato Gomorra Capitale e le immagini sono state realizzate in gran parte con microtelecamere nascoste.

video reportage gomorra quarticciolo
Il video del reportage esclusivo Gomorra-Quarticciolo – YouTube@notizie.com – inabruzzo.it

La descrizione è minuziosa e puntuale e le immagini parlano da sé. Appena dopo le 10 di sera di un comune mercoledì ciò che si può vedere passando dal Quarticciolo è un quartiere in cui sono presenti ovunque ragazzi, quasi tutti minori, che prestano le loro braccia allo spaccio di droga.

Alcuni fanno da vedette, e sono moltissimi. Sono ragazzi sia italiani che stranieri. I due reporter parcheggiano l’auto e si inoltrano nel quartiere a piedi notando gli sguardi sospettosi dei presenti. Al lampeggiare delle auto della polizia c’è un fuggi fuggi generale. Poi arriva don Antonio Coluccia, sacerdote che dal 2012 combatte il traffico di droga e per questo ha subito diverse intimidazioni. Da San Basilio a Tor Bella Monaca, dove a fine agosto del 2023 uno scooter ha tentato di investirlo nel corso della marcia per la legalità. Passa di là con gli agenti che lo scortano per cercare di fornire ai ragazzi un’alternativa a quella vita criminale.

In un ambiente totalmente abitato dal degrado, dall’ abbandono, in preda alla sporcizia la vita dei residenti è di fatto ampiamente limitata dalla inevitabile paura che non consente una piena libertà. Di questa realtà del Quarticciolo si parla molto poco. Non è sottoposta all’attenzione come altre zone della Capitale e il crimine imperversa in modo più libero e quasi indisturbato. L’intervista a don Antonio Coluccia è tutta da ascoltare, fa comprendere appieno la situazione che si vive nel quartiere e lascia un segno di speranza, sicuramente molto importante.

Impostazioni privacy