Salvataggio estremo, giovani eroi: due ragazzi abruzzesi recuperano l’animale dal mare

Due ragazzi compiono un gesto molto coraggioso da non dimenticare. Vediamo come riescono a salvare l’animale.

Oggigiorno purtroppo accadono eventi inaspettati. La maggior parte delle notizie sentite al telegiornale riguardano per lo più brutalità generate dall’essere umano. Questo perché molti  individui non hanno educazione, umanità ma soprattutto valori. Le conseguenze arrecate da alcuni avvenimenti, dannose per l’ambiente e la società, non sono così facili da affrontare.

ragazzi salvano capriolo in mare
Il rispetto verso il mondo naturale è importante – (inabruzzo.it)

Per evitare che succedano certi episodi è fondamentale essere prudenti e responsabili riguardo le azioni che si andranno a compiere. Fortunatamente esistono, anche se poche, persone buone in grado attuare gesti altruisti e coraggiosi. Un comportamento sano che può fare la differenza e insegnarci il vero senso di solidarietà.

Vediamo cosa compiono i due eroi

Nel mondo di oggi vengono riscontrate situazioni pericolose che riguardano soprattutto gli animali indifesi. Questi esseri viventi si ritrovano a dover fronteggiare difficoltà che possono portarli anche alla morte. Per fortuna ci sono ancora eroi capaci di salvargli la vita. Scopriamo in che modo possono farlo. È il caso di un animale ritrovato in mezzo al mare mosso a Fossacesia. I due giovani campioni, di soli 14 anni mentre stavano pescando a ridosso della costa dei Trabocchi, hanno notato un capriolo annaspare nelle acque gelide. Il piccolo dopo essere stato investito e ferito da una macchina sulla statale 16, stava cercando di trovare riparo.

ragazzi salvano capriolo in mare
Vediamo come si comporta il ragazzo per salvare la vita dell’animale (Facebook @pasqualino massa)- inabruzzo.it

Purtroppo spaventato e dolorante è caduto nel mare. Nonostante la situazione fosse rischiosa, i due ragazzi avendo poco tempo a disposizione, non hanno esitato a intervenire. Con grande tenacia e coraggio l’eroe, Samuel Massa, si tuffa in acqua, riuscendo a raggiungere l’animale che cercava di lottare per rimanere a galla. Il valoroso giovane è riuscito a tirarlo fuori e a salvargli la vita. Un gesto significativo da non dimenticare!

Ora il capriolo, dopo essere stato affidato al carabinieri forestali di Atessa e visitato dal servizio veterinario dell’Asl, si trova in buone condizioni di salute. La vicenda resa nota dal sindaco del centro costiero, Enrico di Giuseppeantonio, non sarà sottovalutata.

Il sindaco della località di Fossacesia, commosso dall’orgoglio del gesto dello studente dell’Istituto Nautico di Ortona afferma: “La sensibilità e la buona educazione vanno sempre esaltati, soprattutto quando si tratta di giovani. A volte, come in questo caso, ci sorprende perché troppo spesso descriviamo le nuove generazioni insensibili a tutto ciò che li circonda. Il gesto di Samuel, invece, che si è tuffato in mare, per salvare un capriolo, merita un grande grazie da parte di tutti noi”. Perciò non bisogna mai perdere la speranza di fronte alle avversità.

Impostazioni privacy