Turismo in Abruzzo
Registra la tua struttura
Area Riservata

Sanremo, si apre un nuovo caso, ma questa volta non c’entra la Ferragni: pagato un milione di euro per fare questo

Stai programmando di andare in Abruzzo?

Prenota il tuo soggiorno in Abruzzo

Si è aperto un nuovo caso a Sanremo, ma questa volta la Ferragni non c’entra nulla. È stato sborsato un milione di euro per fare una cosa.

È risaputo come il festival della canzone italiana non sia solo il teatro dove poter ascoltare musica, ma anche un modo per polemizzare. Questa volta a scatenare pubblico e media è stato un episodio che non è passato per nulla inosservato.

Sanremo: scoppia caso
Scoppia il caso a Sanremo per un milione di euro – inabruzzo.it

Dopo sole due puntate della 74a edizione della kermesse musicale, le polemiche non si sono fatte attendere, tanto che si è montato un vero e proprio caso che ha fatto il giro dei social e del mondo. Tutto è nato dietro la discussa ospitata di John Travolta che sta facendo ancora parlare.

Al di là del Ballo del Qua Qua, al quale l’attore statunitense non ha concesso di trasmetterlo in TV non firmando la liberatoria, c’è anche un’altra questione che sta facendo discutere. Pare, infatti, che Travolta abbia preso un milione di euro per una cosa ben precisa.

Sanremo, Travolta ha preso 1 milione di euro?

In conferenza stampa, Amadeus ha specificato che John Travolta ha accettato l’ospitata al Festival di Sanremo solo con rimborso spese, quindi senza cachet per lui. Nonostante ciò, è scoppiato il caso della pubblicità occulta di un marchio di scarpe di cui l’attore è testimonial dall’estate del 2023.

Sanremo: caso Travolta
Il caso della pubblicità occulta (Ansa) – inabruzzo.it

Pare, infatti, che Travolta sia stato pagato un milioni di euro dal’azienda U-Power per salire sul palco dell’Ariston. Per alcuni questo sarebbe il motivo per cui la regia si è spesso concentrata sulle sneakers dell’attore americano. Da qui si è iniziato a parlare di pubblicità occulta e si è alzato un polverone che continuerà sicuramente per qualche giorno, almeno fino al prossimo caso.

Un dubbio ulteriore è stato lanciato da Selvaggia Lucarelli, la quale ha sottolineato come Amadeus non abbia detto una parola in inglese per tutto il tempo e l’unica cose che ha detto è “Don’t worry be happy!”, lo slogan ufficiale di U-Power. Una cosa che ha alimentato ancora di più il dubbio.

L’azienda di scarpe, poco dopo l’esplosione del caso mediatico, ci ha tenuto a ribadire l’assoluta estraneità all’ospitata di Travolta al festival: “La partecipazione al Festival di Sanremo è frutto di un accordo tra la Rai e l’attore del quale U-Power non è in nessun modo parte in causa”, ha spiegano U-power in un comunicato.

Impostazioni privacy