Turismo in Abruzzo
Registra la tua struttura
Area Riservata

Senarica

Stai programmando di andare in Abruzzo?

Senarica, frazione di Crognaleto
Senarica
Dati e curiosità
frazione di Crognaleto (Te)
area: Monti della Laga

Introduzione
Senarica collocato scenograficamente su uno sperone roccioso a strapiombo sulla stretta gola del Vomano, il borgo conserva pochi caratteri antichi, essendo stato totalmente stravolto dall’edilizia scriteriata del dopoguerra. Il centro, originariamente costituito da piccole e graziose case in pietra, è stato invaso dal cemento, dagli infissi in alluminio, dalle porte in ferro, che ne hanno devastato l’antico carattere. Fatti salvi pochissimi scorci e alcune architravi istoriate, il resto ormai irrimediabilmente compromesso.
Da vedere
Antiche case e architravi istoriati
Senarica architrave su antica casa
Le case sono costruite in pietra e si collocano temporalmente dal XVI al XIX secolo. Alcuni degli edifici più antichi (per lo più oggi rimaneggiati e intonacati) recano scolpiti sugli architravi degli ingressi segni araldici e il monogramma bernardiniano IHS, ad attestare l’attiva presenza dell’Ordine nella zona dell’alto Vomano. Si ripete la tipologia della casa cinquecentesca di montagna già nota dalla zona della Laga con scala coperta da loggia per raggiungere il piano abitativo posto al di sopra delle stalle e delle rimesse del pianterreno. In una casa datata 1565, la loggetta sulla scala è stata annullata dall’aggiunta in epoca moderna di un secondo piano. Una porta a pian terreno possiede ancora il chiavistello cinquecentesco decorato con rosette e punzone, simile a quelli di Alvi e di Cesacastina (Colle Morello). Una palmetta è scolpita sul sottodavanzale della finestra al primo piano. In altri edifici del XVI secolo si incontrano resti di lignei o stemmi e figure di animali araldici oppure portaletti con cornici a bozze.

Chiesa di San Proto
L’antica chiesa di San Proto è stata distrutta in tempi recenti per far posto a un edificio moderno.
Foto di Senarica
Vedi tutte le immagini di Senarica