Turismo in Abruzzo
Registra la tua struttura
Area Riservata

“Sputi e parolacce in confessionale”, caos al Grande Fratello

Stai programmando di andare in Abruzzo?

Prenota il tuo soggiorno in Abruzzo

Un concorrente del “Grande Fratello” si sarebbe lasciato andare a sputi e parolacce in confessionale, anche se il pubblico non ha avuto modo di vedere niente.

L’attuale edizione del “Grande Fratello” è ormai arrivata al giro di boa, proprio per questo può essere più che naturale fare un bilancio. Gran parte del pubblico non sembra essere soddisfatto della svolta voluta da Mediaset, che sembrava essere intenzionata a un cambio di rotta rispetto a quanto avvenuto nella scorsa edizione.

caos in confessionale Grande Fratello
Altri comportamenti sopra le righe da parte dei concorrenti del “Grande Fratello” – Foto | Mediaset Infinity – Inabruzzo.it

L’idea di non poter seguire la diretta durante la notte piace davvero a pochi, soprattutto perché, come hanno ammesso alcuni concorrenti, c’è chi approfitta di quel momento per togliersi i microfoni e sparlare degli inquilini meno graditi. A differenza di un anno fa, dove le squalifiche non erano mancate, in troppe occasioni si è deciso di passare sopra ad atteggiamenti davvero discutibili, spesso ben più gravi rispetto alle bestemmie, che in passato comportavano la squalifica. Insomma, un esempio di Tv che non sembra essere per niente edificante, specialmente per i ragazzi che stanno davanti alla Tv.

Cosa è accaduto nel confessionale del “Grande Fratello”?

I concorrenti del “Grande Fratello” sono ovviamente ripresi dalle telecamere, ma non tutto quello che accade nella ‘Casa” è visibile al pubblico. Questo ha contribuito diversi telespettatori a credere che ci siano dei favoritismi nei confronti di alcuni concorrenti, soprattutto dopo che si sono resi protagonisti di comportamenti che in passato sarebbero stati meritevoli di squalifica.

Il racconto di uno degli inquilini non è stato mai mostrato, ma ha davvero dell’incredibile, visto che lui ne ha parlato come se niente fosse, ma non c’è stato alcun richiamo dopo la sua versione dei fatti. Il protagonista, tanto per cambiare, è Massimiliano Varrese, uno dei concorrenti più discussi di questa edizione, per cui si sono mossi anche diversi personaggi chiedendone l’espulsione (Gessica Notaro e Rita Dalla Chiesa su tutti), ma che continua imperterrito ad avere un atteggiamento tutt’altro che positivo nei confronti di Beatrice Luzzi.

“Ora io dico tutte le parolacce tirate fuori – ha detto a Giuseppe Garibaldi, Anita Olivieri e Fiordaliso -. Mi sfogo dal primo giorno che sto qua dentro fino all’ultimo. Pensa che posso dire. Sapessi cosa ho combinato lì dentro l’altro giorno...”. Il riferimento è appunto al confessionale, ambiente in cui gli inquilini possono sfogarsi, ma dove sanno bene quanto quello che fanno possa essere poi fatto vedere agli altri, specie se ritenuto importante. E invece anche in questo caso nessuno ha visto niente.

caos in confessionale Grande Fratello
Cos’ha fatto Massimiliano Varrese nel confessionale del “Grande Fratello”? – Foto | Mediaset Infinity – Inabruzzo.it

Alcuni utenti sono arrivati a parlare non solo di parolacce pronunciate dall’attore, ma anche di sputi a ripetizione, gesto che non potrebbe essere tollerato. Non a caso, l’hashtag #fuorivarrese è tornato a essere di tendenza su Twitter, anche se finora la redazione non lo ha ascoltato.

Arriverà davvero un provvedimento?

Tanti telespettatori del “Grande Fratello” ritengono davvero inammissibile, soprattutto per salvaguardare la credibilità del reality, che non sia stato preso alcun provvedimento ai danni di Massimiliano Varrese. Il richiamo fatto in diretta poche settimane fa non ha minimamente sortito il suo effetto, non appena Beatrice Luzzi ha fatto il suo ritorno nella ‘Casa’ dopo essere stata vicina al padre lui ha ripreso ad agire esattamente come prima.

Ora sono in tanti ad augurarsi che questo possa accadere davvero, soprattutto perché era stato lo stesso Alfonso Signorini ad assicurare che al prossimo comportamento sbagliato non sarebbe stato possibile transigere. E il racconto da lui fatto su quanto accaduto in confessionale non può che richiedere una mossa decisa e significativa.

Lui, dal canto suo, è convinto di essere nel giusto, anzi l’aereo passato sopra Cinecittà nei giorni scorsi in cui a lui veniva dato un sostegno da un gruppo di donne, che si definivano “Maxers”, lo ha, se possibile, galvanizzato ancora di più. Dare un segnale sarebbe importante, non resta che attendere per capire se accadrà davvero.

Impostazioni privacy