Turismo in Abruzzo
Registra la tua struttura
Area Riservata

Un impasto semplicissimo dà vita alle Feste in tavola: come preparare i ‘torcinelli’ secondo la ricetta abruzzese

Stai programmando di andare in Abruzzo?

Prenota il tuo soggiorno in Abruzzo

Vuoi preparare un impasto semplicissimo che darà vita alle Feste in tavola? Ecco come preparare i ‘torcinelli’ abruzzesi.

Con l’arrivo delle feste natalizie, sempre più persone stanno cercando su Internet diverse ricette per antipasti, primi, secondi e dolci da poter portare in tavola in questi giorni che verranno. Molte si tengono sulle ricette della propria tradizione culinaria, mentre altre amano sperimentare e provare nuovi prodotti italiani, famosi in tutto il mondo. Questo è il caso ad esempio dei ‘torcinelli’ abruzzesi: morbidi, gustosi e zuccherosi!

preparare torcinelli abruzzesi
Come poter preparare i ‘torcinelli’ abruzzesi (Inabruzzo.it)

Dunque, vediamo insieme come poter realizzare questa fantastica ricetta, riuscendo a portare in tavola questa delizia. Vi basteranno pochi ingredienti ed un po’ di tempo libero a propria disposizione. Pronti a conoscerli?

Prepara i ‘torcinelli’ abruzzesi: saranno deliziosi!

L’Abruzzo è una terra dalle mille risorse e soprattutto dai mille gusti. Ci sono piatti tipici della sua tradizione che fanno innamorare chiunque li assaggi. Non a caso è ricordata in tutta Italia come la regione in cui si mangiano gli arrosticini (carne di capra cotta sulla brace) più buoni di sempre. Ma non è solo questo che delizia gli abruzzesi, ed il popolo italiano conseguentemente. Anche la tradizione culinaria dolciaria si difende benissimo. A tal proposito di seguito proponiamo la ricetta dei ‘torcinelli’, buonissimi da preparare per queste feste.

ricetta torcinelli abruzzesi
La ricetta perfetta dei ‘torcinelli’ abruzzesi (Inabruzzo.it)

Ingredienti:

  • 500 g di farina
  • 250 g di patate
  • 1 uovo
  • 80 g di zucchero semolato
  • 1 bicchiere di olio evo
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 pizzico di sale
  • anice in semi
  • 1/2 cubetto di lievito
  • 80 g di uvetta
  • olio di semi di arachidi

Preparazione:

  1. La prima cosa da fare è lavare per bene le patate, sbucciarle e lessarle in abbondante acqua. Quando saranno pronte, ci basterà scolarle e metterle da parte aspettando che si raffreddino un po’. A questo punto mettiamo sul tavolo un po’ di farina, formando una sorta di ‘fontana’ che apriamo al centro per inserire le patate ormai schiacciate.
  2. Iniziamo quindi ad impastare aggiungendo, un po’ per volta, il bicchiere di vino, l’olio, il lievito ormai sciolto in acqua, lo zucchero, l’anice ed infine l’uovo. Impastiamo fino a quando non avremo ottenuto un impasto liscio ed omogeneo.
  3. Apriamo poi il nostro impasto e versiamo al suo interno l’uvetta, precedentemente ammorbidita in acqua. Richiudiamo e adagiamo in una ciotola, molto capiente, coprendola con della pellicola trasparente e facendola lievitare per circa 3 ore fino al raddoppio.
  4. A questo punto non resta che procedere con la cottura. In una padella mettiamo l’olio di semi di arachidi e lasciamo che si scaldi. Quando avrà raggiunto la temperatura perfetta prendiamo il nostro impasto, con le mani oleate, e andiamo a creare delle forme allungate che andremo a friggere fino a doratura.
  5. Quando saranno ben cotte, scoliamole e versiamole in un piatto con dello zucchero, per fare aderire quest’ultimo. Saranno deliziose!
Impostazioni privacy