Video incredibile per il candidato abruzzese: si è ritirato

L’incredibile vicenda di Michele Calvani, candidato come consigliere a Pescara che ha ritirato la sua candidatura dopo che un suo video è diventato virale. Ecco cos’è successo.

Sono giorni di elezioni in tantissime zone d’Italia, elezioni che vedranno non solo un rinnovo dei membri del Parlamento europeo ma di molte amministrazioni locali. In Abruzzo, come un po’ in tutta Italia, le giornate delle elezioni sono state anticipate da diverse settimane di campagna elettorale, un periodo in cui ogni candidato cerca di mettere in gioco ogni mezzo possibile per convincere l’elettorato a votare per sé. 

Un giuramento estremo inabruzzo.it
Un giuramento estremo inabruzzo.it

A Pescara però, un candidato è andato un po’ oltre pagando l’eccesso di zelo con il ritiro della candidatura, dopo che un video che lo ritraeva è diventato virale, generando tante discussioni non solo di carattere politico ma anche etico e deontologico. Il candidato in questione è Michele Calvani, candidato come consigliere comunale per la città di Pescara e il gesto che gli è costato il ritiro della candidatura è stato infliggersi un taglio sul braccio.

Il giuramento di sangue del candidato

Giurare col sangue è una pratica che tante culture del passato, adottavano e rappresentava un atto solenne, un giuramento inamovibile e inscindibile: era un rito molto diffuso tra scandinavi o nelle tribù dell’Asia orientale del XV secolo, fino alla storia più recente in cui il rito della “punciuta” veniva adottato in Sicilia dagli appartenenti di Cosa Nostra, per l’ingresso all’interno della cosa.

Lo strano caso di Michele Calvani foto IG crazyitalianpol inabruzzo.it
Lo strano caso di Michele Calvani foto IG crazyitalianpol inabruzzo.it

Sicuramente però, nessuno si sarebbe aspettato di assistere a un giuramento di sangue durante una campagna elettorale nel 2024. Proprio per questo, le reazioni sono state sgomente e indignate, quando il candidato al consiglio comunale di Pescara Michele Calvani, durante un comizio elettorale, è stato filmato mentre con un coltello si infliggeva un taglio sul braccio.

La sua dichiarazione, durante questo inconsueto gesto, era rivolta al suo elettorato, che veniva esortato al grido di “per diritto di sangue, mi impegnerà a realizzare ciò che ho detto davanti a voi tutti”. Il video di Calvani, legato al Partito Pescara Futura, fondato dal sindaco uscente Carlo Masci e appoggiato dalla coalizione di centro destra, ha scelto di ritirare la sua candidatura.

Le motivazioni del ritiro della candidatura sono state spiegate in una dichiarazione:”Mi sono reso conto che quello che ho fatto possa aver generato dissenso nell’elettorato. Per questo ho deciso di ritirare la mia candidatura come richiestomi dai responsabili della mia lista”. Non cessa però, l’ilarità e lo sgomento sui social, sui quali il video sta ormai circolando liberamente.

Impostazioni privacy