Turismo in Abruzzo
Registra la tua struttura
Area Riservata

Violenta rissa in tribuna: scappano tutti dallo stadio

Stai programmando di andare in Abruzzo?

Prenota il tuo soggiorno in Abruzzo

Momenti di grande tensione allo stadio, scappano tutti gli spettatori per una violenta rissa scoppiata in tribuna: il racconto dell’accaduto

Anche negli ultimi giorni, purtroppo, si sono verificati diversi episodi davvero poco edificanti nel mondo del calcio italiano. L’ambiente che si respira negli stadi non è dei migliori, ma le recrudescenze cui si sta assistendo impongono interrogativi importanti da parte delle istituzioni sportive e non solo.

Rissa tribuna stadio
Violenti tafferugli allo stadio, situazione incandescente (fonte: © ANSA) – Inabruzzo.it

Riflettori puntati, ovviamente, nel weekend, sull’accaduto al ‘Bluenergy Stadium’ di Udine, dove ancora una volta sono andate in scena intollerabili manifestazioni di razzismo con vittima il portiere del Milan Mike Maignan. Beccato da un numero imprecisato di tifosi alle proprie spalle che gli hanno rivolto insulti di ogni genere, ha deciso di lasciare il campo, supportato nella sua scelta dai compagni di squadra. L’arbitro Maresca ha giustamente sospeso per qualche minuto l’incontro, ancora una volta però la sensazione è che regole e sanzioni siano inadeguate per fronteggiare un fenomeno che nonostante si sia nel 2024 non accenna a scemare.

Ma ci sono altrettanti episodi destinati a far discutere anche nelle categorie inferiori. In questo caso non parliamo di episodi di razzismo, ma di momenti di tensione e violenza che dovrebbero essere inaccettabili e bandite da un campo di calcio. Una violenta rissa in tribuna, nel fine settimana, ha scatenato un vero e proprio finimondo.

Succede di tutto sugli spalti, rissa con calci e pugni: c’è un ferito

Il teatro dell’accaduto di cui parliamo sono le tribune dello stadio di Quarto Oggiaro, nei dintorni di Milano. Si stava svolgendo la gara, valevole per il girone C della Terza Categoria della regione Lombardia, tra MFM United e Di.Effe.Football. Tutto regolare sul terreno di gioco, dove gli ospiti, a pochi minuti dalla fine della partita, stavano vincendo per 2-1. Le cose sono però andate, purtroppo, assai diversamente sugli spalti.

Rissa stadio
Ancora disordini tra gli spettatori nel mondo del calcio, deve intervenire la polizia (fonte: © ANSA) – Inabruzzo.it

Come ricostruito dal ‘Corriere di Milano’, una ventina di supporters della squadra di casa ha aggredito alcuni sostenitori della compagine avversaria, arrivati da Cologno. La causa scatenante sarebbe stata la richiesta da parte di questi ultimi di smetterla con il lancio di petardi, bottiglie di birra e fumogeni in campo. Ne ha fatto le spese un 52enne intervenuto in difesa dei tifosi della Di.Effe, ricoverato all’ospedale con un trauma cranico e prognosi di 30 giorni. Aggredito a calci e pugni anche il presidente della squadra ospite che era intervenuto per cercare di sedare i disordini. La rissa ha scatenato il fuggi fuggi generale dagli spalti, obbligando l’arbitro a sospendere la partita. La polizia è intervenuta per calmare gli animi, i tifosi della MFM autori dei disordini però si erano già dispersi.

Impostazioni privacy