William e Kate, il divieto fatto alla tata dei loro figli: la parola che non deve mai pronunciare

Sembra proprio che nemmeno i fan più esperti della Royal Family conoscano tutti i segreti su William e Kate. Ecco cosa la tata dei figli non deve mai dire. 

Essere nati in una famiglia reale, come è giusto che sia, porta con sé vantaggi e opportunità che la maggior parte dei bambini non può nemmeno immaginare, insieme ovviamente a responsabilità.

William e Kate divieto
Chi è la tata dei principi di Galles? Inabruzzo.it

Uno di questi vantaggi è la presenza di una tata che li assiste nelle cure, soprattutto quando i genitori sono impegnati nel loro lavoro. Vediamo però nel dettaglio chi è la tata ingaggiata dai principi di Galles.

I principi di Galles e la tata: rivelazione sconvolgente

Come detto prima, si sa che nelle famiglie importanti come quella dei principi di Galles, avere una tata è in qualche modo fondamentale. I principini hanno sempre accanto qualcuno che si occupi di loro costantemente, ma c’è qualcosa che in pochi sanno.

La tata e la parola da non dire
Qual’è la parola che la tata dei principini non può dire?- Ansa-Inabruzzo.it

Nel 2014, quando il principe George aveva solo otto mesi, il principe William e Kate hanno deciso di assumere una tata per assistere la loro futura famiglia. Tra le numerose candidate hanno scelto Maria Borrallo, una delle migliori tate del mondo, formata presso il prestigioso Norland College a Bath. Questo college è infatti molto rinomato per la formazione di assistenti all’infanzia impiegati da celebrità e reali in tutto il mondo. Questa è stata una scelta naturale per William e Kate, dato che anche il principe William insieme ad Harry sono stati assistiti da una tata Norland durante la loro infanzia.

Secondo l’autrice Louise Heren, Maria Borrallo non usa mai il termine “bambino” per riferirsi ai principini. Questo per alcuni potrebbe sembrare davvero strano, ma per lei non lo è. La tata li chiama sempre per nome o come “ragazzi”. Secondo Louis, dietro tutto questo, c’è una questione di rispetto per i bambini come individui. La tata, com’è facile immaginare, ha accompagnato la famiglia reale nei viaggi e ha vissuto con loro. Chiaramente la Borrallo segue si le sue pratiche ma tiene soprattutto in considerazione le preferenze di Kate e William riguardo all’educazione dei tre figli.

Sebbene tutte le tate Norland siano formate per avere un approccio flessibile, lavorando con i genitori per crescere i bambini secondo le loro preferenze, Maria è nota per il suo approccio deciso alla cura dei bambini. Tuttavia, è consapevole che, quando scendono dagli aerei e salutano la folla tenendo per mano la mamma, non possono permettersi di fare scenate. Il loro orario di sonno è fissato alle 19:00 e passano molto tempo all’aperto, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche.

Svolgono diverse attività come andare in bicicletta, giocare con i cani e persino fare un po’ di giardinaggio. Anche se piove, non rinunciano al gioco all’aperto, basta indossare l’abbigliamento adeguato, come indicato dalle regole del Norland College. Insomma la tata a Casa Windsor cerca di fare sempre del suo meglio per esaudire le richieste dei genitori e allo stesso tempo prendersi cura dei bambini con il suo “metodo”.

Impostazioni privacy