Vite al limite, la paziente condannata da Nowzaradan: espulsione immediata

Vite al limite, uno dei casi più complicati per il dottor Nowzaradan: l’espulsione è stata inevitabile, cos’è successo.

Nonostante la sua immensa preparazione, ci sono alcune situazioni che riescono a mandare in seria difficoltà anche il dottor Younan Nowzaradan. Protagonista assoluto del docu-reality Vite al limite, il chirurgo iraniano ha il compito di aiutare pazienti gravemente obesi a riprendere in mano la propria vita. Il tutto nell’arco di 12 mesi, il tempo che i protagonisti dello show hanno a disposizione per riuscire a perdere peso e ad iniziare un nuovo capitolo della propria vita. Partendo proprio dal percorso nella clinica di Houston. Non tutti i pazienti, però, riescono a ottenere il tanto desiderato lieto fine.

Vite al limite, la decisone del dottor Now
Vite al Llimite, dottor Now furioso: la decisione – credits ig @younannowzaradan (Inabruzzo.it)

In alcuni casi, infatti, l’impegno non basta e non si presentano le condizioni idonee per sottoporre il paziente all’operazione di chirurgia bariatrica. In altri casi, poi, i protagonisti non rispettano a pieno le rigide regole imposte dai medici, dimostrando di non essere pronti ad affrontare un simile percorso.

È quello che è successo alla giovane Schenee Murry-Hawkins, protagonista della dodicesima puntata della sesta stagione (in onda nel 2018) del programma in onda su Real Time. Un percorso decisamente singolare, quello della ragazza originaria di Indianapolis, che si è concluso nel peggiore dei modi.

Vite al limite, la paziente è stata espulsa senza esitazione: decisione drastica per il dottor Nowzaradan

Un percorso duro, fatto di alimentazione corretta e mirata, allenamento costante e, solo in caso di peso idoneo, intervento chirurgico. ll dottor Younan Nowzaradan è riuscito a fare dei veri e propri miracoli nel corso delle stagioni di Vite al limite, ma in alcuni casi neanche la sua perseveranza ha potuto nulla. Con Schenee Murry, all’epoca 27 enne, il chirurgo non è riuscito ad ottenere i risultati sperati: la ragazza non ha perso che pochi kg nel corso dei mesi passati nella clinica. Il tutto dovuto al suo atteggiamento, decisamente poco collaborativo sin dall’inizio del suo percorso nel programma.

Vite al limite, niente lieto fine per Shenee
Schenee Murry, drammatico epilogo a Vite al limite – credits Youtube @tlc.uk (Inabruzzo.it)

Schenee ha mostrato poco impegno nel voler dimagrire e, dopo l’ennesimo infrazione alle regole del programma, Nowzaradan non ha potuto che prendere una drastica decisione: la donna è stata espulsa dal programma dopo circa otto mesi. A quanto pare, dopo i ripetuti fallimenti, la paziente ha interrotto ogni contatto col medico. Una storica che ha lasciato l’amaro in bocca al famoso medico, sempre pronto a dare il massimo per aiutare i propri pazienti e donare loro una seconda possibilità.

Impostazioni privacy