inAbruzzo | Colledimezzo
505
post-template-default,single,single-post,postid-505,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Colledimezzo

Colledimezzo

Frazioni

Canneto

Dati e curiosità

  • altitudine: 425 m
  • superficie:11 km quadrati
  • nome degli abitanti: colledimezzesi

Storia

  • X secolo
    probabile fondazione del centro abitato
  • 1160-1165
    Colledimezzo, nel periodo normanno fu chiamato Colle de Menso. All’epoca era possesso di Rainaldo figlio di Aniba, vassallo di Symon conte di Sangro. In quel periodo era abitato da 24 famiglie.

Da visitare

La chiesa parrocchiale di San Giovanni Apostolo ed Evangelista, ricostruita e modificata tra il 1735 e il 1768. All’interno si ammirano un bel coro in legno, che rappresenta il rifacimento settecentesco di una precedente opera risalente addirittura al ‘300, e un organo barocco del XVIII secolo. Interessanti gli affreschi e i dipinti della decorazione interna, per lo più opera del pittore teatino Donato Teodoro, vissuto nel settecento. All’interno si conservava (fino a pochi anni fa) una preziosa opera d’arte di Tanzio da Varallo, vera meraviglia da conoscere approfonditamente, che raffigura “Madonna col Bambino, San Francesco d´Assisi e il committente”. Fu rimossa per il restauro e non è più stata ricollocata in chiesa; attualmente si trova presso l’Arcivescovado di Chieti.

La chiesa di San Rocco, all’ingresso del paese, caratterizzata da un’interno a tre navate decorato da affreschi di pittori locali

La chiesa di Sant’Antonio, vicino al cimitero. Venne fondata nel XVIII su una chiesa ben più antica, quella di Santa Maria del Casale, ed è stata ristrutturata pià volte fino a giungere all’aspetto attuale. Di originale si conserva solo l’acquasantiera.

I resti del castello D’Avalos, in realtà un palazzetto fortificato che si trova accanto alla chiesa di San Giovanni.

Il monumento in ricordo di Marisa Di Nardo, una ragazza di origini colledimezzesi che rimase vittima dell’attentato terroristico alle torri gemelle dell’11 settembre

Il monumento ai caduti delle due grandi guerre, in via Roma, inaugurato nel 1984

Il monumento a Padre Pio, inaugurato il 23 maggio del 2000

Immagini di Colledimezzo

vedi tutte le foto di Colledimezzo

Articoli culturali

cerca articoli culturali su  in Cultura inAbruzzo

Produzioni tipiche

Eventi

3 febbraio
festa in onore di San Biagio

Ricettività

Hotel

Hotel La Montanara – SS364, contrada Fiumali

Centro Turistico Il Soffio – Via Vignali 19 (lungo le sponde del lago, lato sud)

B&B

Bed & Breakfast Tenuta Villa Rosato – località Pianosi, tel 347 60 86 834
info@villarosato.com – www.villarosato.com

Approfondisci gli hotel di Colledimezzo

Ristoranti

Approfondisci i ristoranti di Colledimezzo

Agriturismo

Approfondisci gli agriturismo di Colledimezzo

Informazioni turistiche

Comune
piazza Vizioli 1
tel 0872 949099
www.colledimezzo.net

Tags: