inAbruzzo | Lucoli
1599
post-template-default,single,single-post,postid-1599,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Lucoli

Lucoli

Frazioni

Lucoli è un piccolo centro suddiviso in varie frazioni che sorge lungo la valle del torrente Rio. Esse sono: Casamaina di Lucoli, Casavecchia, Colle, Collimento, Francolisco Santa Menna, Prata Peschiolo, Santa Croce, Santa Menna, Sant’Andrea, Spogna, Ville di Lucoli. Il municipio si trova a Collimento.

Dati e curiosità

  • altitudine: 956 m
  • superficie: 109 km quadrati
  • nome degli abitanti: lucolani

Storia

  • Epoca pre-romana
    Risalgono al periodo italico, e alla tribù dei Sabini, le prime tracce di insediamenti stabili tra i Monti di Lucoli.
  • XI secolo
    Nel Chronicon Farfense (1062-1099) e poi in una bolla di Alessandro III (1178) viene citato Lucoli come nome geografico. A questa fase storica risale la fondazione della contea di Collimento e dell’abbazia benedettina di San Giovanni Battista, per volontà di Oderisio.
  • XIII secolo
    Lucoli diede il proprio contributo di uomini e mezzi alla fondazione dell’Aquila.
  • Fine XIV secolo
    Lucoli si distinse per il sostegno dato agli abitanti del proprio quartiere cittadino, insorto contro gli abusi della regina Giovanna I.
  • XVI-XVI secolo
    Rimase soggetto all’Aquila fino al 1530; in seguito conobbe la signoria dei Colonna e nel 1610 divenne feudo del duca Marcantonio Palma.
  • XIX secolo
    Lucoli fu dapprima aggregato all’Aquila (1927), poi riconquistò la sua autonomia (1947), assumendo così l’attuale assetto territoriale.

Da visitare

Tra Collimento e Spogna si erge l’abbazia benedettina di San Giovanni Battista, risalente al 1077. L’edificio fu oggetto di vari interventi di restauro a partire dal XV secolo sino al XVII quando contribuirono all’ammodernamento alcune delle maestranze che operavano nei cantieri principali dell’Aquila in quel periodo. Inizialmente la chiesa era strutturata internamente a tre navate con quella centrale, poggiata su pilastri ottagonali, coperta da una semplice volta a botte, sostituita poi da una copertura in legno. Da segnalare inoltre l’altare maggiore del XVII secolo, realizzato da Giuliano e Pietro Pedetti, e la balaustra settecentesca scolpita nel marmo da Bernardo Ferradini. Gli affreschi raffiguranti San Lorenzo e San Giorgio, ad opera di Andrea Delitio nel XV secolo, sono invece emersi dopo i recenti interventi di manutenzione.

Poco distante dal centro di Colle si erge la cinquecentesca chiesa della Beata Cristina proprio nei luoghi in cui la Beata, nata un secolo prima, espletava le sue preghiere. La struttura interna della chiesa, totalmente affrescata, è costituita da una volta a botte ribassata che caratterizza la sola navata presente.

Salendo da Collimento si arriva prima a Casamaina, poi a Piano di Campo Felice, nota stazione sciistica e luogo ideale per la pratica di sport invernali.

Immagini di Lucoli

vedi tutte le foto di Lucoli

Articoli culturali

cerca articoli culturali su Lucoli in Cultura inAbruzzo

Produzioni tipiche

Eventi

Ricettività

Hotel

  • *** Hotel CAMPO FELICE
  • *** Hotel LA VECCHIA MINIERA
  • *** Hotel RIFUGIO ALANTINO
  • *** Hotel TUTTOSPORT

Approfondisci gli hotel di Lucoli

Ristoranti

  • Ristorante Moonvillage
  • Ristorante Macondo
  • Ristorante Pasqualina

Pizzerie

  • Ristorante Pizzeria Bar “Il Brigante Maino”

Approfondisci i ristoranti e le pizzerie di Lucoli

Informazioni turistiche

Tags: