inAbruzzo | Crognaleto. Frazioni e contrade
2550
post-template-default,single,single-post,postid-2550,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Crognaleto. Frazioni e contrade

Frazioni di Crognaleto

Santa Croce

La chiesa di Santa Croce nell’omonima frazione, a navata unica, con tetto a capanna e campaniletto sulla facciata, non presenta caratteri architettonici utili ad una precisa collocazione cronologica. Le fonti medievali, riportate nel censuale del 1526, citano una chiesa di Santa Croce di “Bibilo” che con ogni probabilità sorgeva fuori dell’abitato odierno nella località che ancora oggi conserva il toponimo Vibile, ma non se ne ravvisano resti.

Tottea

La chiesa di San Michele Arcangelo di Tottea, appare oggetto di numerosi restauri. Ha tetto a capanna e campaniletto a vela in facciata. L’interno è intonacato. L’unica navata è articolata da tre arconi gotici che scaricano su pilastri addossati ai muri perimetrali. All’interno si conservano due statue lignee tardo settecentesche pesantemente ridipinte: una Madonna con Bambino e un San Vincenzo Ferreri. Proviene dalla chiesa una tela del 1618, di discreta fattura, ma in cattivo stato di conservazione, con la Madonna del Rosario ed i santi Domenico, Caterina, Raimondo di Penafort, Elisabetta d’Ungheria, una santa velata anziana e papa Sisto V. La scena centrale è come di consueto attorniata dalle vignette con i Misteri. Il beneficio del Rosario fu eretto nella chiesa nel 1611. Nella cappella di Sant’ Antonio, in pietra, si conserva un altare di legno dipinto e dorato con statua dedicata al santo nell’unica nicchia centrale, databile subito dopo il 1652.

Cervaro

Cervaro

Allungato ai lati di un asse viario su uno sperone a più di 800 metri s.l.m., strapiombante nella gola di un suggestivo torrente ricco di cascatelle, si trova Cervaro.

Chiesa di Sant’Andrea

Chiesa di Sant'Andrea

Al margine sud dello sperone è posta la chiesa parrocchiale di Sant’ Andrea, eretta nel 1639, restaurata nel 1735 e modificata nell’800. Dell’edificio medievale del XIV secolo restano parte delle mura e i frammenti della decorazione. All’interno, vi è una tela del ‘600 ed è possibile ammirare l’altare maggiore ligneo, dipinto e dorato del 1741 e il soffitto ligneo del XVIII.

Vedi le foto di Cervaro di Inabruzzo

Nerito

Ottocentesca e moderna è la chiesa parrocchiale di Nerito dedicata ai Santissimi Pietro e Paolo.

Tags: