inAbruzzo | Cappelle sul Tavo
1027
post-template-default,single,single-post,postid-1027,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Cappelle sul Tavo

 

Frazioni

Staffieri

Dati e curiosità

  • altitudine: 122 m
  • superficie: 5 km quadrati
  • nome degli abitanti: cappellesi 

Storia

  • Intorno al Mille
    Probabilmente si costruì il borgo medievale.
  • XII secolo
    Si hanno le prime notizie dell’attuale abitato.
  • XVII secolo
    Le sue terre furono coltivate da una colonia di “schiavoni”, immigrati di origine slava provenienti dalla costa illirica.
  • XVIII secolo
    Era feudo dei Figliola.
  • Inizi del 1800
    Cappelle sul Tavo era ancora frazione di Moscufo, successivamente lo fu di Montesilvano.
  • 1905
    Diviene comune autonomo e nel 1914 viene completata la sua denominazione con ‘sul Tavo’

Da visitare

Chiesa di Santa Maria Laurentana
Risalente al 1886 è la chiesa parrocchiale. Presenta una facciata molto semplice senza particolari decori scultorei. Mononave, ad abside piatta e campanile a torre quadrata è realizzata completamente in laterizio.

Palazzo de Landerset
Palazzo dei baroni locali, risalente al 1700; presenta una tipica facciata dell’epoca caratterizzata da elementi architettonici tipici dell’epoca, come mensole scolpite e rilievi a dentelli, più o meno complessi, che contornano le finestre e i balconi.

Immagini di Cappelle sul Tavo

vedi tutte le foto di Cappelle sul Tavo

Articoli culturali

cerca articoli culturali dedicati a Cappelle sul Tavo in Cultura inAbruzzo

Produzioni tipiche

Fino a circa 30 anni fa Cappelle era famosa e rinomata per la sua produzione di qualità di aglio e cipolla che venivano addirittura esportate in numerose altre regioni d’Italia. Fu coniato un detto che recitava: “Si vu li cipolle e li femmene belle, và a li zinghere di li Cappelle“.

Eventi

17 maggio
Festa di San Pasquale

15 agosto
Palio delle pupe
Il palio delle pupe raccoglie turisti e visitatori da tutta la regione. Si tratta di una specie di palio delle contrade. La pupa è un pupazzo stilizzato dalle fattezze di donna realizzato in cartapesta e sostenuto da un telaio in legno e metallo che permette l’ingresso di un uomo dentro il fantoccio. Questi dall’interno balla al ritmo di musiche popolari mentre all’esterno della struttura sono collocati mortaretti e petardi che esplodono in scenici fuochi pirotecnici a ritmo. Alla fine esplode una grossa girandola con un gran botto finale che incendia la pupa. In passato le ceneri del fantoccio venivano sparse sui campi per propiziare la fertilità della terra e quindi raccolti abbondanti e sani.

Ultimo venerdì e sabato di agosto
Rivive il tondino del Tavo
L’amministrazione comunale di Cappelle ha voluto rivalutare la qualità del fagiolo tondino definito “del Tavo”, di produzione quindi locale, tramite una sagra, che si realizza da pochi anni l’ultimo fine settimana di agosto. Sono riproposti piatti e sapori tipici della tradizione locale soprattutto a base dell’ingrediente principe della manifestazione.

Ricettività

  • Ristorante Terra Rossa – Contrada Terrarossa – Via Carducci 54
  • Ristorante La Cascina Della Nonna – Contrada Colle Forche 1/2
  • Ristorante Osteria dei Quattro Passi – Via Staffieri 80
  • Ristorante Gino – Contrada Pignatara 230
  • Trattoria Il Tratturo – Contrada Terrarossa – Via Carducci 99
  • Bed and Breakfast La Cascina Della Nonna – Contrada Colle Forche, 1/2?

Informazioni turistiche

Municipio
Tel. 085 44 70 135
Assessorato al Turismo, Cultura e Spettacolo 
Tel. 085 44 71 217
fax 085 44 71 172