inAbruzzo | Cerrano: torre costiera
3773
post-template-default,single,single-post,postid-3773,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Cerrano: torre costiera

La torre costiera del Cerrano a Pineto (Te)

Collocata su un promontorio che si trova a picco sul mare, la torre di Cerrano (nel territorio di Pineto) era un importante elemento di controllo del più vasto sistema di avvistamento costiero territoriale

Cerrano: torre costiera

Esso fu fatto costruire durante la seconda metà del Cinquecento, dopo le terribili scorrerie dei pirati Turchi mussulmani, da Alvares di Toledo e successivamente ampliato da Parafan de Ribiera, entrambi viceré spagnoli di Napoli. la torre, costruita nel 1568, ha la caratteristica configurazione delle torri del Viceregno e il nucleo da cui prese origine, malgrado i rilevanti interventi di innalzamento e allargamento, si può ancora riconoscere con chiarezza. La torre, che mantenne il suo compito di vedetta durante il Cinquecento ed il Seicento, diventò una proprietà degli Scorrano, marchesi di Cermignano che la utilizzarono per la difesa del confine est del marchesato.

La torre vista dalla collina

Sulla torre originale a tronco piramidale avente base di forma quadrata ed il tipico apparato sporgente con mensole a becco con tre feritoie per lato, venne costruita, nei primi anni del Novecento, un’altra torretta di forma quadrata e coronata da merli. Durante questi lavori di trasformazione, anche gli interni della torre furono modificati con la creazione di una scala e di qualche piccolo vano nello spessore dei muri, che si aprono come finestre ad oblò. Fu ingrandita di nuovo con l’aggiunta di una costruzione a “L” a sud-est e poi fu ristrutturata negli anni 1982-83.

Tags: