inAbruzzo | Farindola
1133
post-template-default,single,single-post,postid-1133,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Farindola

Farindola

Frazioni

Casebruciate, Cupoli, Fiano, Macchie, Pagliaroli, Rigopiano, Ripe, Ronchetti, San Quirico, Santa Maria, Trosciano Inferiore, Trosciano Superiore, Vicenne

Dati e curiosità

  • altitudine: 530 m
  • superficie: 45,31 Kmq
  • nome degli abitanti:   farindolesi
  • Santo patrono: San Nicola di Bari
  • festa patronale: 6 dicembre

Fa parte di

  • Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Origine del nome

Deriva da “fara“, toponimo longobardo, il quale sta a indicare un raggruppamento di più persone.

Storia

  • Paleolitico
    Vi risalgono i reperti più antichi rinvenuti nel territorio.
  • XI secolo
    L’attuale abitato è noto attraverso le fonti documentarie a partire da adesso.
  • Epoca rinascimentale – XVIII secolo
    Fu conteso da L’Aquila e Penne, divenendo poi possesso di quest’ultima. Su concessione di Carlo V entrò a far parte dei feudi di Margherita d’Asburgo, passò poi ai Farnese che la tennero fino al 1731, indi al re di Napoli.

Da visitare

Nota: il borgo di Farindola è stato gravemente compromesso nel dopoguerra da uno sviluppo edilizio privo di qualsiasi canone stilistico e tradizionale, che ha visto il cemento armato, l’alluminio anodizzato e il ferro trionfare ovunque.

Chiesa di San Nicola di Bari

E’ la parrocchiale del paese; fu fondata nel 1080 ma interamente ricostruita intorno al 1920. A navata unica, la chiesa conserva un portale in pietra scolpita. All’interno è conservata una statua in legno raffigurante Sant’Antonio.

Castello

Ne rimangono solo i ruderi ubicati sulla sommità della collina che ospita l’abitato. La posizione strategica giustifica la collocazione prettamente difensiva del territorio.

Palazzo Farnese

Fu una residenza della famiglia Farnese ai tempi della loro autorità sul paese. Attualmente è una dimora privata, ma conserva all’interno un grosso salone dalle volte affrescate che rappresentano il Giudizio di Salomone contornato, alle quattro estremità delle volte, dalle Virtù cardinali: la Fortezza rappresentata da una colonna, la Prudenza dallo specchio, la Giustizia con la bilancia e la Temperanza nell’atto di versare dell’acqua.

Fonte Grande

Ubicata per le vie del centro storico conserva ancora gli antichi lavatoi comuni.

Chiesa di San Cesidio

E’ubicata nell’omonima piazza tra i vicoli del centro storico; al suo interno si conserva una pregevole tela che raffigura San Leonardo e La Vergine e numerose statue policrome in legno e terracotta.

Museo del Camoscio Appenninico “Gabriele Ciuffi”

Si tratta di un museo interattivo che contiene pannelli e strutture didattico – informative sulla presenza dell’ungulato nel Parco, con particolare attenzione al progetto di reinserimento nell’area faunistica.

Immagini di Farindola

Articoli culturali

cerca articoli culturali su Farindola in Cultura inAbruzzo

Produzioni tipiche

  • Pecorino

Eventi

13-14 giugno
Festa in onore di Sant’Antonio da Padova e Vincenzo Martire
Il paese viene allietato dai festeggiamenti dei santi patroni con manifestazioni ed eventi ricchi di balli e musica.

23 giugno
Lu faone di San Giuanne
Si tratta di una rievocazione folkloristica che si svolge la sera del solstizio d’estate e consta di uno scambio di fiori tra persone legate tra loro da una profonda amicizia che suggellano il loro rapporto tramite questo diventare “compari o commari” che prende il nome di “cùmmare e cùmpare a fiùre”. L’evento viene accompagnato da musiche, balli e danze popolari intorno ad un falò. Non possono mancare le degustazioni dei prodotti tipici locali.

fine luglio
Pecorino&Pecorini
Il centro storico si accende di musica e balli per un evento enogastronomico che valorizza i prodotti tipici farindolesi.

31 luglio
Camminarmangiando
Si tratta di una delle manifestazioni più suggestive del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga; L’alta valle del Tavo, da Farindola a Valle d’Agri, viene rivelata ai turisti tramite escursioni guidate sui sentieri con l’impostazione di alcuni punti di degustazione e di divulgazione dei prodotti tipici locali, della storia e della cultura del territorio. Si organizzano piccoli gruppi, e varie soste che illustrano anche i mestieri e i prodotti locali concludendo il tutto con un ghiotto pranzo rustico.

metà luglio
Sagra della trota
Cucinata in tutti i modi tipici territoriali la trota diviene fulcro di questa manifestazione.

ultima domenica di luglio
Festa in onore di San Quirico
Il santo viene onorato con balli e canti popolari che accompagnano le manifestazioni religiose e la tradizionale processione.

agosto
Pecorino di Farindola” – sagra
Impostata sulla divulgazione del prodotto più famoso del paese la sagra si accompagna a mostre e mercatini, oltre a stand gastronomici, per le vie e le piazze, di tutti gli altri prodotti tipici, fiore all’occhiello del territorio del Gran Sasso. Il tutto rallegrato, come da tradizione abruzzese, da canti e balli popolari.

14-15 agosto
Festa in onore di Santa Maria
L’omonima contrada si veste di balli e canti che accompagnano le celebrazioni religiose.

16 agosto
Festa in onore di San Rocco 

Ricettività

Hotel

  • ****  Hotel RIGOPIANO

Approfondisci gli hotel di Farindola

Ristoranti

  • Ristorante di Marcello Ciarma
  • Ristorante IL LAMPIONCINO
  • Ristorante LA VALLE DEL TAVO
  • Ristorante LACCHETTA
  • Ristorante MONTECAMICIA

Approfondisci i ristoranti di Farindola

Agriturismo

  • Agriturismo FONTE CUPA [P]
  • Agriturismo IL VECCHIO FRANTOIO [P]

Approfondisci gli agriturismo di Farindola

Informazioni turistiche

Comune
Piazza Mazzocca, 1
Tel. 085 82 31 31
Fax 085 82 33 84
Sito www.farindola.com
email info@farindola.com

Tags: